Le scuole di Los Angeles chiuse per una probabile bufala

di Redazione | 16/12/2015

los angeles scuole

Los Angeles scuole

, la chiusura delle scuole è stata decisa per un allarme terroristico che si è rivelato infondato. Una mail aveva allertato le autorità del distretto scolastico della metropoli più grande della California, ma un parlamentare americano ha definito la minaccia una bufala.

LOS ANGELES: SCUOLE RIAPERTE

– La mattina di mercoledì 16 dicembre 2015 scorrerà tranquilla per i 640 mila studenti di Los Angeles. A differenza della giornata precedente le oltre 1500 scuole governate dal LAUSD, Los Angeles Unified School District, rimarranno aperte. La polizia federale, FBI, è giunta alla conclusione che non esiste alcuna concreta minaccia, ha rimarcato in conferenza stampa il sindaco della metropoli californiana Eric Garcetti. Il pericolo terroristico era stato rilevato in una email inviata nella notte di lunedì 14 dicembre, che aveva portato alla decisione di sospendere le lezioni e tenere chiusi gli istituti scolastici di Los Angeles. Dopo un’approfondita verifica il messaggio di posta elettronico, inviato da un IP localizzato a Francoforte sul Meno, Germania, è stato giudicato come un brutto scherzo, o poco di più. Le autorità di LA non si sono volute esprimere in modo definitivo sul falso allarme, anche perché hanno rimarcato come le indagini non si siano concluse in modo completo. Un rappresentante democratico, Adam Schiff, membro della commissione sui servizi segreti, ha però definito esplicitamente una “bufala” la minaccia terroristica che aveva portato al provvedimento di chiusura delle scuole.

LEGGI ANCHE

Los Angeles chiude le scuole per una minaccia terroristica, New York no

LOS ANGELES ALLARME TERRORISMO

– Le autorità di LA hanno indicato un possibile attentato terroristico indirizzato verso più scuole, annunciato in questa email e rivelatosi poi infondato. Anche il distretto scolastico di New York aveva ricevuto un simile messaggio, anche se è stato valutato immediatamente come uno scherzo di cattivo gusto, e niente di più. Il sindaco come i vertici del LAUSD e la polizia di Los Angeles hanno difeso la decisione di chiusura delle scuole, il terzo allarme terroristico in una grande città occidentale rivelatosi poi scarsamente motivato. La partita di calcio tra Germania e Paesi Bassi era stata annullata perché era stato segnalato un automezzo carico di esplosivo che avrebbe dovuto essere detonato all’interno dello stadio della città di Hannover. Un altro simile episodio si era verificato a Bruxelles, la capitale del Belgio, dove le autorità avevano disposto la chiusura degli uffici pubblici vista la possibile presenza di una cellula terroristica affiliata agli attentatori di Parigi. La chiusura delle scuole di Los Angeles è stata decisa sulla scia della psicosi terroristica generata dalla strage di San Bernardino, una delle più grandi città californiane. Una coppia simpatizzante del terrorismo islamico aveva ucciso 14 persone, prima di essere ammazzata dalla polizia.

Photo credit: ANSA / FERMO IMMAGINE DA SKY TG24