L’Europa vuole vietare Facebook agli under 16? No

di Redazione | 16/12/2015

facebook diffamazione

Facebook vietato ai minori di 16 anni, così come Snapchat e tutti gli altri social? Se ne è lungamente parlato ma alla fine la risposta è stata no, ognuno farà come gli pare.

L’EUROPA CHIUDE FACEBOOK AI MINORI DI SEDICI ANNI?

La discussione era forte in sede europea: i siti online, tutti, da GMail a Facebook, dai blog ai forum, chiedono i dati d’accesso degli utenti, come nome, cognome, email, numero di telefono… Per la legge americana, l’età del consenso alla prestazione dei dati personali scatta a 13 anni (e per questo sui siti più comuni l’età minima di accesso è proprio questa). L’Europa, finora, si è adeguata ma qualcuno chiedeva di innalzare i limiti, Ne parlava Repubblica

A Washington hanno ritenuto che ci si può iscrivere a Facebook una volta compiuti i tredici anni e l’Ue, sinora, si era allineata allo Zio Sam. Poi i governi hanno cominciato a ragionare sulla proposta destinata ad adeguare la qualità della protezione dei dati personali alle più recenti evoluzioni tecnologiche. E lì si è aperto lo scontro. Sebbene la Commissione, che è il braccio esecutivo dell’Unione, avesse reiterato il numero 13, sono ad esempio saltati fuori i polacchi, fermi nel dire che sotto i diciott’anni non si devono prendere impegni sul web; e gli ungheresi, fissati sui sedici anni come frontiera online senza autorizzazione dei genitori. Il solito duello multiplo. Ne è conseguito che, in Consiglio, i governi hanno avuto il loro daffare nel maneggiare la pratica, tanto che in estate si era deciso di lavarsene le mani e demandare alle singole capitali l’onere dell’ultima parola. L’Europarlamento non ha fatto altrettanto. Ha aggiunto un emendamento che ha riaperto il match, scrivendo nuovamente il limite dei 16 anni, salvo il consenso dei genitori o di chi ne fa le veci. Versione messa in piedi dal verde Jan Albrecht su cui è arrivato l’accordo ieri sera.

Scriveva Le Figaro che “il testo punta ad essere votato giovedì dalla Commissione per le libertà civili, giustizia e affari interni del Parlamento Europeo; il testo definitivo dovrà essere adottato a metà del 2016. Bisognerà attendere il 2018 per aspettare l’adozione della legge nei vari stati membri”.

LEGGI ANCHE: Quindici cose su Facebook che certo non sapevi

ISCRIVERSI A FACEBOOK CON IL CONSENSO DEI GENITORI –

Ma il percorso parlamentare non era ancora chiuso, e le decisioni sono cambiate.