Carlo Freccero: «Matteo Renzi? Poteva essere un nuovo Gerry Scotti»

di Redazione | 16/12/2015

carlo freccero

«Matteo Renzi? Alla Leopolda ha battuto Crozza per sei a zero. Faceva molto più ridere. Al confronto Maurizio è un dilettante». Così Carlo Freccero, membro della Vigilanza Rai, intervistato da ‘Un giorno da Pecora’, la trasmissione di Raido Due condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari: «L’ho anche chiamato Crozza, domenica, e gli ho detto: c’è il premier che è in forma magnifica, splendida, tu rispetto a lui sei un bambino, sei finito».

carlo freccero

CARLO FRECCERO: «MATTEO RENZI? UN NUOVO GERRY SCOTTI O UN DIRETTORE DI CANALE 5»

 

Secondo quanto riportato da Freccero, Maurizio Crozza non aveva ancora visto «il discorso alla Leopolda di Matteo Renzi ma che l’avrebbe studiato e l’avrebbe riproposto a Dimartedì». Matteo Renzi, continua Freccero, avrebbe potuto essere un ottimo conduttore televisivo o comunque un uomo di televisione: «poteva fare benissimo il direttore di rete di Canale 5, mentre come conduttore poteva essere un Gerry Scotti 2.0, lo avrei visto bene a guidare un programma semplice, come Popcorn». E oggi, quale programma potrebbe condurre Matteo Renzi? «Anche il festival di Sanremo, al posto di Conti…oppure Carlo lo potrebbe portare come ospite».

 

LEGGI ANCHE: Leopolda 2015, Matteo Renzi: «Se votassimo oggi vinceremmo al primo turno»

 

CARLO FRECCERO «RENZI DA VESPA? SEGNO DI DEBOLEZZA. I CINQUE STELLE? NON MI HANNO MAI CHIAMATO»

 

Matteo Renzi ospite del Festival di Sanremo. «Si -continua Freccero- lui potrebbe fare queste cose. Potrebbe andare anche ospite alla Domenica Sportiva, Renzi è un portaparola». Il fatto che vada da Bruno Vespa questa sera è però per il membro della vigilanza Rai. «Un segno di debolezza da parte sua, li per lui è un posto confortevole». Ultima riflessione per Freccero riguardo alla sua elezione alla vigilanza Rai con i voti del Movimento Cinque Stelle: «Forse si sono anche pentiti di avermi eletto, non li ho mai consultati e loro non mi hanno mai chiamato».