Milanello Adriano Galliani
|

Furti a Milanello, arrestato ex cognato di Adriano Galliani

Caso a Milanello. Scoperto in flagranza di reato un magazziniere impegnato a rubare materiale tecnico del Milan destinato ai giocatori. L’uomo, 52enne di origine marocchina, è stato inchiodato dalle telecamere di sorveglianza. Un appunto: è l’ex cognato di Adriano Galliani. La moglie dell’uomo è sorella dell’ex moglie del vicepresidente rossonero.

Milanello Adriano Galliani
ANSA/EMILIO ANDREOLI

 

MILANELLO, L’EX COGNATO DI ADRIANO GALLIANI ARRESTATO IN FLAGRANZA

Tutto è nato da una denuncia presentata due mesi fa dal Milan che aveva documentato una serie di furti dal magazzino di Milanello. Erano sparite magliette, tute, felpe, scarpe e varia attrezzatura. A quel punto, spiega la Provincia di Varese, la Digos su delega del pubblico ministero Annalisa Palomba, aveva sistemato delle telecamere per registrare i movimenti del ladro, o dei ladri. La sera del 14 dicembre la scoperta. L’uomo è stato ripreso mentre rubava dei pantaloncini e delle scarpe dal magazzino di Milanello. I poliziotti sono intervenuti e l’arresto è scattato in flagranza.

 

LEGGI ANCHE: Milan, la lunga pena chiamata “Calciomercato”

 

MILANELLO, L’EX COGNATO DI ADRIANO GALLIANI E LA REFURTIVA IN CASA

Il ladro, marito della sorella dell’ex moglie di Adriano Galliani, in casa aveva diverso materiale sottratto a Milanello: centinaia di magliette, scarpe, tute, merchandising vario. La merce è stata sequestrata. La mattina del 15 dicembre si è tenuto il processo per direttissima con il giudice che ha imposto la misura del divieto d’espatrio. Il difensore dell’uomo, Leonardo Cammarata, ha rivelato l’identità dell’uomo, assunto 12 anni fa dal Milan. (Photocredit copertina ANSA/PAOLO ZEGGIO)

TAG: Milan