Le cose da sapere prima di guardare Star Wars VII

di Tommaso Caldarelli | 15/12/2015

star wars VII risveglio forza informazioni

Star Wars VII esce in Italia domani, mercoledì 16 dicembre 2015: già proiettata negli Stati Uniti, nella prima per la stampa, il film che riprende la saga fantascientifica creata da George Lucas. I fan sono in attesa, sono stati lunghi mesi di spoiler e di anticipazioni, c’è chi si è accaparrato i biglietti un minuto dopo l’apertura delle prevendite, c’è chi ha proposto, in cinema, associazioni o proiezioni in casa, le maratone con i sei film precedenti della saga. Tutti aspettano che J.J. Abrams, il regista a cui la Disney ha affidato il testimone di George Lucas, sorprenda il pubblico.

STAR WARS VII, TUTTO QUELLO CHE C’E DA SAPERE (ANCHE SE NON HAI VISTO NESSUN FILM)

Ecco quello che c’è da sapere per andare domani al cinema, anche se di Guerre Stellari non sappiamo niente.

  • La saga di Guerre Stellari è ambientata “in una galassia lontana lontana” ed è composta da sei film. Sono usciti prima “i secondi tre”, che narrano della lotta di una “ribellione” contro il cosiddetto “Impero Galattico”, un’organizzazione basata sul militarismo e sulla sopraffazione guidata da un Imperatore e dal suo braccio destro, il potente Lord Vader. La prima trilogia, invece, narra della Vecchia Repubblica, che viene coinvolta in una guerra attraverso un complotto: si tratta della Guerra dei Cloni, al termine della quale il Cancelliere supremo della Repubblica si rivela per essere il futuro, e autoproclamato, imperatore.
  • Tutto, nell’universo di Guerre Stellari, ruota intorno alla Forza: un “campo di energia”, lo definiscono coloro che riescono ad utilizzarla, che pervade l’intero universo e che, se correttamente controllato, può influenzare la materia, spostare gli oggetti, dare a chi è predisposto e addestrato capacità soprannaturali (premonizione, agilità, resistenza, velocità, telecinesi). Dalla notte dei tempi gli utilizzatori della forza sono i Cavalieri Jedi, un ordine combattente-sacerdotale basato sull’amore e sulla compassione; si contrappongono a loro i Sith, un ordine di cavalieri oscuri che punta sull’utilizzo dei poteri più distruttivi della Forza: utilizzando l’odio e la rabbia come catalizzatore, i Sith rivaleggiano con i Jedi in agilità e in distruttività. L’arma tipica di chi usa la Forza è la Spada Laser, “un arma elegante”, come la definisce uno dei personaggi: una lama di luce pura che taglia metalli e materia e che, per essere utilizzata con successo, richiede anni di addestramento. I Jedi usano una spada laser blu o verde, i Sith rossa.

  • La storia dei primi sei film ruota intorno a quella della famiglia Skywalker: Anakin Skywalker, nato senza padre per una sorta di “miracolo della Forza”, da promettente cavaliere Jedi, si innamora di Padme Amidala, già regina bambina del pianeta Naboo e poi senatrice della Repubblica; nel tentativo di salvarla da un destino di morte da lui presagito, si schiererà, per amore e per paura, con il lato oscuro della Forza e dunque con il futuro Imperatore Palpatine, divenendo responsabile della morte della sua amata, del collasso dell’ordine dei Jedi, della caduta di Obi-Wan Kenobi, suo maestro Jedi, e del Maestro Yoda, il più noto fra i Jedi. Padmé in punto di morte partorisce due bambini: Luke Skywalker, protagonista della seconda saga (sì, quella uscita per prima),e Leila, anch’essa protagonista dei film 4-5-6. Entrambi ritorneranno in episodio 7 insieme ad Han Solo, già contrabbandiere, marito di Leila, alleato della Ribellione e comandante del Millennium Falcon, che guida insieme al suo alleato e fratello di sangue, il peloso Wookie di nome Chewbacca; “narratori ideali” di tutte e tre le saghe sono i due droidi, l’astromeccanico R2D2 e il sussiegoso droide protocollare C3PO (sono i numeri di serie dei droidi, che prendono il posto dei nomi).
  • Le Guerre sono “stellari” perché si combattono nello spazio: navi spaziali, fregate, ordigni da combattimento, cannoni stellari, viaggi a velocità luce, battaglie a colpi di laser, piloti velocissimi e azione adrenalinica sono al centro degli eventi della saga, che ha introdotto nella cultura popolare alcune navi spaziali divenute proverbiali (come i Caccia TIE dell’impero, piccoli bulbi tondeggianti, o gli Ala-X della Ribellione, sorta di aeroplani con quattro cannoni laser).
  • Gli avvenimenti di Episodio VII partono 30 anni dopo la fine del sesto film di Guerre Stellari, che si chiude con la distruzione della seconda Morte Nera (una potente stazione spaziale, superiore per forza e armamenti alla prima Morte Nera distrutta nel quarto episodio) e il collasso dell’Impero. Nella storia de Il Risveglio della Forza, su un pianeta desertico chiamato Jakku che richiama Tatooine, pianeta fondamentale per gli eventi dei primi sei film. L’impero è caduto, ma un ordine chiamato i Cavalieri di Ren tenta di emularne le gesta: Kylo Ren è il cavaliere nero con la spada laser rossa dotata di elsa (laser anch’essa) divenuta nota in tutti i trailer diffusi finora; con lui, altri Cavalieri di Ren e militari con divise in tutto e per tutto simili a quelle dell’Impero formano l’organizzazione nota come Primo Ordine, che si dà come missione “finire quanto Darth Vader” ha iniziato. Contro di loro si batte la “Resistenza”.

  • Si sa pochissimo sia del Primo Ordine che della Resistenza: del primo si sa che utilizza navi ed insegne dell’Impero Galattico, mentre della seconda che usa navi e insegne della Ribellione. La guida Leia Organa / Skywalker, Han Solo pilota il Millennium Falcon, di Luke Skywalker si sa ancora pochissimo, se non che ci sarà.
  • Protagonisti della nuova saga, oltre a Kylo Ren, sono Finn, un ragazzo nero (che nei trailer si vede prima indossare un’armatura da soldato del Primo Ordine e poi brandire una spada laser contro Ren) e Rey, ragazza di Jakku che vive, probabilmente, rovistando fra i rifiuti della battaglia che, ai tempi dell’Impero Galattico, si era combattuta fra le forze imperiali e la Ribellione. Su Jakku i due si incontreranno, e poi incontreranno Han Solo e il Millennium Falcon. Questo è tutto ciò che si sa.

star wars VII risveglio forza manifesto

  • Fra la fine delle saghe storiche e la nuova saga appassionati, editori, fumettisti hanno prodotto una quantità davvero importante di materiale relativo a Guerre Stellari: libri, giochi, videogames, saghe a fumetti, cartoni animati. Con l’acquisizione di Lucasfilm da parte della Disney, l’intero “canone” di Guerre Stellari è stato rivoluzionato e molte delle “sicurezze” dei fan sono state sconvolte: l’Episodio VII della Saga non ha niente, nulla a che fare con molto del materiale prodotto fin adesso, che finisce in un calderone complessivo che la Lucasfilm chiama “Star Wars Legends”.
  • Per molti fan l’ordine in cui sono stati pubblicati i film non è l’ordine giusto in cui vedere la saga di Guerre Stellari: pesa moltissimo il primo dei film in ordine “cronologico”, ovvero “Star Wars Episodio I – la Minaccia Fantasma”, che per molti fan è il peggiore della saga (alcuni lo trovano addirittura offensivo). Per comprendere al meglio la storia, chiaramente i film vanno visti in ordine cronologico ( Episodio I – II – III – IV – V – VI ). Vi è poi “l’ordine di pubblicazione” ( IV – V – VI – I – II – III ) e gli ordini inventati dai fan, fra i quali il più famoso è l’ordine “machete”: IV – V – II – III – VI. Manca qualcosa? Sì, il primo film della saga, che viene letteralmente “espunto” perché giudicato indegno e inutile.

Buona visione, e che la Forza sia con noi.