|

Napoli capitale europea dei combustibili

Napoli diventa capitale europea dei combustibili alternativi con gli Stati generali dell’idrogeno. Da martedì 15 a venerdì 18 dicembre, è in programma la sesta edizione della “European Fuel Cell Technology & Applications Piero Lunghi Conference – EFC’15”. Durante la giornata inaugurale sarà presentata la prima bozza del piano nazionale di sviluppo e per la costruzione di una rete di infrastrutture di rifornimento di idrogeno per i trasporti entro il 2025, realizzata dall’INiMi, Iniziativa italiana per la Mobilità a idrogeno. L’appuntamento, organizzato da Atena Scarl – distretto Alta Tecnologia Energia Ambiente, una società consortile di imprese private leader in Campania dello sviluppo sostenibile, Università ed enti di ricerca – è promossa da Enea e dalle università di Perugia e Parthenope di Napoli. Alla conferenza parteciperanno i massimi esponenti della Piattaforma Europea, del Departement of Energy (Usa), del Nedo (Giappone), dell’Agenzia Now (Germania) e dell’Iphe (International Partnership for Hydrogen and Fuel Cells in the Economy.

I PROGETTI

Sarà Angelo Moreno di Enea e presidente di H2IT ad illustrare a Maurizio Pernice, direttore generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche del ministero dell’Ambiente, il progetto di sviluppo per la costruzione di una rete di infrastrutture di rifornimento di idrogeno: una vera rivoluzione per la mobilità e per l’ambiente che ha avuto inizio il 28 ottobre 2014 quando è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Europea una direttiva che apre le porte ad un nuovo settore tecnologico e industriale. Gli Stati europei dovranno, quindi, approntare un quadro strategico nazionale per lo sviluppo realizzando un’infrastruttura per i combustibili alternativi nel settore dei trasporti, entro il 18 novembre 2016. La Conferenza, si propone di approfondire le potenzialità dell’applicazione delle celle a combustibile e dell’idrogeno sia nei trasporti che nello stazionario. Il 16 e il 17 si svolgeranno i lavori tecnici con workshop e incontri e nella giornata conclusiva, il 18 dicembre, in via Partenope verrà allestito un vero villaggio dell’idrogeno dove sarà possibile vedere prototipi delle ultime tecnologie. Al Road Show ci saranno auto, bici, scooter, bighe e persino un bus alimentati ad idrogeno che potranno anche essere provati da tutti. In mostra anche Hy-bike, la bicicletta a pedalata assistita realizzata dal consorzio Atena, nei laboratori dell’università Parthenope, nell’ambito del progetto FCLab. Lo riportano le agenzie

TAG: Napoli