Khalid Chaouki
|

La bufala di Khalid Chaouki «islamico radicale» per la Difesa

Il Giornale raccoglie un sasso lanciato da Vox News e lo rilancia nel mainstream, ma viene brutalmente smentito dal ricercatore citato per dire che il deputato del PD Khalid Chaouki sarebbe tra i «leader islamici radicali».

 

Khalid Chaouki

COME TI TRASFORMO KHALID CHAOUKI IN UN ISLAMICO RADICALE –

Il Giornale ha pubblicato un articolo nel quale afferma, come Vox News pochi giorni prima, che il deputato PD Khalid Chaouki sarebbe inserito tra i «leader islamici radicali» all’interno di un « in un dossier del ministero della Difesa sul radicalismo islamico». Niente di vero, non si tratta di «un dossier del Ministero della Difesa sul radicalismo islamico», ma di una ricerca risalente ad alcuni anni fa e il deputato Chaouki non vi è indicato come estremista, ma semmai il contrario. Ecco come spiega la cosa l’autore stesso della ricerca:

Michele Groppi, il ricercatore che ha approfondito una ricerca condotta nel 2011 dall’International institute for counter-terrorism (Ict) dal titolo Islamic Radicalization Processes in Italy, ha spiegato al Giornale.it le motivazioni che lo hanno portato a inserire Khalid Chaouki tra i presunti islamici radicali. Chaouki è quindi un pericoloso islamico radicale? Assolutamente no. Quando siamo giunti alla parte retorica ho aggiunto tanti esempi di persone radicali e il caso di Khalid Chaouki è molto ambiguo. Noi abbiamo inserito solo l’episodio controverso di cui lo stesso Khalid ha già dato spiegazioni. Conoscendo la persona, aveva già sollevato qualche dubbio al mio capo dell’epoca spiegando che Chaouki non è radicale. Lo seguo da un po’ e lo conosco ma siccome stavamo facendo un lavoro analitico il mio capo mi disse di inserire solo l’episodio specificando però il suo lavoro contro il radicalismo islamico. Si è trattato di un errore? Secondo me c’è stato un fraintendimento. Io non ho detto né pensato che fosse radicale, abbiamo messo dentro solo quell’episodio lì proprio perché l’avevamo fatto per gli altri. Di Khalid nutro un grandissimo rispetto per tutto quello che fa e contro la radicalizzazione e il terrorismo perciò è assolutamente falso. Lui non è un estremista e anzi è uno di quelli che lotta contro tutte queste cose.

L’episodio a cui fa riferimento è la partecipazioni di Chaouki al video di un rapper che “parlava” di violenza (trovate qui il testo)

 LEGGI ANCHE: Simone Furlan di Forza Italia insulta Chaouki: «Ti prenderei a calci nel sedere»

QUELLI CHE HANNO FRAINTESO E FAN FINTA DI NIENTE –

Un «fraintendimento» che è stato cavalcato con entusiasmo anche dal Giornale, tanto che l’articolo con il «fraintendimento» è ancora online senza rettifiche visibili e con il consueto corredo di commenti offensivi lasciati dai frequentatori del sito all’indirizzo del deputato del Partito Democratico. Così com’è ancora disponibile su Imola Oggi e altri siti “attenti” a questo genere di narrazioni. È stato invece rimosso dal sito della Difesa, onde evitare il ripetersi del «fraintendimento», Mossa inutile, per il Giornale come per le altre testate semmai questa è una – censura – che dimostra che qualcuno al governo si è mosso per proteggere Chaouki e le precisazioni di Groppi non sono materiale degno di essere incluso nell’articolo originale o sufficienti a vederlo rettificato.