Gasparri Favino
|

Senato, catfight fra Airola (M5S) e Gasparri in Aula: «Vai a fare in…»

Lo racconta oggi Libero. Giovedì 10 dicembre durante una lite in Aula a Palazzo Madama tra il grillino Alberto Airola e Maurizio Gasparri sono volte parole grosse. Insulti. Il senatore del Movimento 5 Stelle, quando il presidente di turno gli ha tolto la parola, si è infuriato ed ha esclamato: «Vai a fare in…!», «Vergogna!». Tutto messo a verbale:

In diretta video non si è sentito quasi niente, perché i microfoni erano stati staccati. Il mattino di giovedì 10 dicembre in Senato il presidente di turno, Maurizio Gasparri, ha annunciato l’intenzione di fare andare avanti il dibattito nonostante la convocazione della conferenza dei capigruppo, scatenando la protesta dei grillini. Venti minuti dopo uno di loro, Alberto Airola, vedendo in aula i vari capigruppo, ha chiesto a Gasparri: «Vorrei capire se davvero sista svolgendo una conferenza dei capigruppo». E Gasparri:«No, non c’è la capigruppo». Airola, insistente: «Allora come mai l’ha detto lei prima?». Gasparri: «Non è in svolgimento…». Airola ironico: «Allora si è sbagliato?». A quel punto al grillino è stato provvidenzialmente staccato il microfono. Si sente solo un gran vociare,ma non si distinguono le parole. Gasparri non capisce nulla, sorride, e dà la parola a Carlo Giovanardi. Solo il giorno dopo uno stenografo dispettoso ha inserito nel resoconto stenografico la vibrante polemica di Airola restato senza microfono. Lo citiamo così come è scritto nel verbale ufficiale del Senato: «Ma perché non vai a fare in culo? E adesso datemi dieci giorni di sospensione, ora che avete sentito la parola culo! Vergognatevi!».

(Foto di copertina: ANSA / ANGELO CARCONI)