Il nome di Donald Trump sparisce dai cartelloni pubblicitari di Dubai

di Redazione | 12/12/2015

donald trump dubai

A pochi giorni dalla sua controversa proposta di vietare l’ingresso negli Usa ai musulmani, è ancora forte l’indignazione a Dubai contro il candidato alla nomination repubblicana Donald Trump. L’ultimo episodio riguarda la cancellazione del nome del magnate americano da un cartellone pubblicitario che reclamizza un progetto in partnership tra la Damac Properties e Trump Organization per la realizzazione di un’area residenziale di lusso chiamata “la Beverly Hills di Dubai”.

donald trump dubai
KARIM SAHIB/AFP/Getty Images

IL NOME DI DONALD TRUMP VIA DAI CARTELLONI PUBBLICITARI –

Di recente le lettere del nome Trump sono scomparse dal cartellone: al loro posto ci sono spazi bianchi. Alcuni uomini della sicurezza sorvegliano il luogo, bloccando chiunque provi a scattare delle fotografie. Il vice presidente di Damac Properties, società specializzata nell’edilizia di lusso con sede a Dubai, Niall McLoughlin, ha declinato di commentare l’episodio, anche se precedentemente la società aveva promesso di onorare i suoi legami con la Trump Organization.

TUTTI CONTRO DONALD TRUMP? –

Nei giorni scorsi anche la catena di negozi ‘Lifestyle’, che fa capo alla società di retail con sede a Dubai Landmark Group, aveva annunciato lo stop alla vendita di mobili  e arredi a marchio Trump. “Abbiamo sospeso la vendita di tutti i prodotti della marca di arredamento Trump Home”, aveva dichiarato il ceo di Lifestyle, Sachin Mundhwa, in reazione alle frasi del magnate americano che, commentando la strage di San Bernardino, aveva invocato una “totale e completa chiusura” delle frontiere per tutti i fedeli
islamici.

(Photocredit copertina: