Samantha Cristoforetti: «Amo lo spazio grazie a Star Trek»

di Maghdi Abo Abia | 09/12/2015

Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti racconta i suoi 200 giorni nello spazio al centro Papa Luciani di Padova a studenti e ricercatori raccontando com’è nata la sua passione per il cosmo: «guardando Star Trek. Le navicelle vere, però, viste dall’interno non sono come l’Enterprise». Lo dimostrano i suoi capelli in piedi per la mancanza di gravità e i tanti tubi che l’hanno circondata a bordo della Stazione Spaziale.

Samantha Cristoforetti
(ANSA/Salvatore Esposito/Pacific Press via ZUMA Wire)

SAMANTHA CRISTOFORETTI: «SONO ITALIANA E ASTRONAUTA, SI PUO’ FARE»

Samantha Cristoforetti, ripresa da Il Mattino di Padova ha poi invitato tutti coloro che vogliono seguire la sua strada a impegnarsi a fondo senza mai arrendersi. «Chi è qui studia già materie inerenti alla scienza ed alla tecnologia quindi consiglio di continuare con passione e con grinta, senza paura di fare fatica, di mettersi in gioco e di rischiare. Io sono italiana e sono un’astronauta, la mia storia dimostra che le possibilità ci sono». Samantha Cristoforetti, capitano dell’Aeronautica Militare, ha anche incontrato il rettore dell’università Carlo Bo, ateneo dove si è laureata la prima donna nella storia.

LEGGI ANCHE: Samantha Cristoforetti nominata da Mattarella Cavaliere di Gran Croce

SAMANTHA CRISTOFORETTI, IL SALUTO DEL RETTORE DELL’UNIVERSITÀ DI PADOVA

A celebrarla il rettore della facoltà, Rosario Rizzuto. «Incontrare Samantha Cristoforetti è stato per me un grande piacere. Ho ancora negli occhi, come penso tutti gli italiani, le splendide immagini della sua missione spaziale. Un’avventura emozionante, che ci ha fatto sentire un po’ tutti in orbita per quei duecento giorni, la cui eco a distanza di un anno non si è ancora spenta. Sono molto felice di avere qua, nel simposio internazionale organizzato dall’Università di Padova e dall’Esa, un esempio di quella eccellenza italiana di cui spesso parliamo. Posso solo ribadirle il mio grazie».

(Photocredit copertina ANSA/Salvatore Esposito/Pacific Press via ZUMA Wire)