regole monopoly
|

Le regole del Monopoly (o Monopoli)

LE REGOLE DEL MONOPOLI –

Regole del monopoli. Con l’appropinquarsi delle festività natalizie vengono rispolverati i giuochi da tavolo e il Monopoly non manca mai. Non tutti però utilizzano le stesse regole, che nel corso degli anni sono state modificate in base alle preferenze dei giocatori e capita spesso che ognuno abbia le proprie consuetudini. Il Natale è quel periodo in cui diversi giocatori che di solito sono seduti a tavoli diversi si riuniscono e ognuno di loro crede di avere la verità in tasca. Al fine di evitare spiacevoli crisi familiari e amicizie rovinate abbiamo pensato di darvi una rinfrescata sulle regole originali del Monopoly, così come da manuale. Se lo scopo del gioco è abbastanza chiaro, forse non tutti ricordano (ed è bene controllare) la dotazione iniziale.

LA DOTAZIONE DEL MONOPOLY  E LE REGOLE –

Nella scatola del gioco sono presenti, oltre alla plancia un mazzo di cartoncini “Probabilità”, un mazzo di cartoncini “Imprevisti”, 28 contratti, 2 dadi, 6 segnalini in legno, 32 case di colore verde, 12 alberghi di colore rosso e banconote di vario taglio.

PREPARAZIONE SECONDO LE REGOLE DEL MONOPOLI-

Il numero massimo è di sei partecipanti, sette se il banchiere non partecipa attivamente. Quest’ultimo, in base al numero dei giocatori distribuisce un capitale iniziale e alcuni contratti in modo casuale.

Due giocatori: 8.750 euro e 7 contratti
Tre giocatori: 7.500 euro e 6 contratti
Quattro giocatori: 6.250 euro e 5 contratti
Cinque giocatori: 5.000 euro e 4 contratti
Sei giocatori: 3.750 euro e 3 contratti

Nota Bene: prima di iniziare la partita, i giocatori devono pagare alla Banca il valore di acquisto dei contratti che hanno ricevuto.

INIZIO DEL GIOCO –

Prima di iniziare il gioco ogni giocatore tira i due dadi, chi totalizza il punteggio più alto parte per primo. Una volta arrivato sulla casella indicata possono verificarsi diverse possibilità. Se il terreno è libero il giocatore può decidere di acquistarlo, se è occupato il giocatore ne pagherà l’affitto al proprietario. Il giocatore può capitare su caselle speciali che lo obbligano a pagare una tassa o pescare un cartocino “Improvesti” , “Probabilità” o andare in Prigione.

Nota Bene: il giocatore che ottiene punteggio doppio (esempio: 1-1/ 2-2/ 3-3 etc) procede con il segnalino fino al punto indicato e al termine del turno tira di nuovo i dadi. Se capita tre volte un punteggio doppio il giocatore va in Prigione senza passare dal Via. Ogni volta che si transita dal Via il giocatore riceve dalla Banca 500 euro.

FERMATA SU PROPRIETÀ LIBERA –

Quando un giocatore capita su una casella libera, cioè che non è stata già acquistata da altri, ha diritto di comprarla pagando alla Banca il prezzo indicato. Qualora il giocatore non volesse farlo, la proprietà viene messa all’asta fra tutti i giocatori (compreso chi non ha voluto acquistarla a prezzo pieno). Prezzo di partenza: 5 euro.

FERMATA SU PROPRIETÀ AGGIUDICATA –

Se un giocatore si ferma su una casella già acquistata da un avversario deve pagare l’affitto indicato sul contratto, se ci sono case o alberghi l’affitto aumenta. Se la proprietà è ipotecata il giocatore non paga nulla.

PRIGIONE –

Quando un giocatore capita in prigione può uscirne in tre modi:

  • Pagando 125 euro al turno successivo

  • Ottenendo un punteggio doppio con i dadi senza pagare nulla

  • Utilizzando il cartoncino: “Uscite gratis di prigione”

Secondo il regolamento ufficiale del Monopoly  “Ad ogni turno trascorso in Prigione, il giocatore deve comunque lanciare i dadi e, dopo tre turni, è costretto a pagare € 125 di multa e uscire, utilizzando per il movimento l’ultimo punteggio ottenuto. Mentre si è in prigione, si può continuare ad acquistare case ed alberghi e partecipare alle eventuali aste”.

CASE E ALBERGHI –

Si possono costruire immobili solo se si possiedono tutti i terreni dello stesso gruppo e in qualsiasi momento del gioco, ma sempre prima che gli avversari abbiano tirato i dadi. “La costruzione delle case deve avvenire in modo proporzionato sui terreni dello stesso colore, in modo che su ogni terreno vi sia lo stesso numero di case o, al massimo, una sola casa in più rispetto agli altri”. Il valore di un albergo corrisponde a quello di 5 case, si possono costruire più alberghi, ma mai prima di possedere 4 case.

Nota Bene: Può capitare, durante il corso della partita che la Banca rimanga senza case. In questo caso si attende che un giocatore restituisca o venda le proprie, se rimangono poche case e sono richieste da più giocatori, vanno all’asta. Prezzo base: 5 euro.

IL MANUALE DI ISTRUZIONI DEL MONOPOLY IN LIRE –

Chi possedesse ancora la versione con la vecchia valuta, può scaricare a il manuale di istruzioni in lire cliccando qui.

TAG: Mopopoly