vaping
|

«Le sigarette elettroniche fanno male alla salute»

Secondo i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (Centers for Disease Control and Prevention, organismo di controllo della sanità pubblica negli Stati Uniti) l’utilizzo di sigarette elettroniche ha superato il consumo di quelle tradizionali, estremamente dannose per la salute. Ma una nuova ricerca sostiene che anche le bionde tecnologiche possono far male.

 

LEGGI ANCHE: LE SIGARETTE ELETTRONICHE FANNO MALE ?

 

SIGARETTE ELETTRONICHE, LO STUDIO: «SOSTANZE DANNOSE» –

Lo studio è stato pubblicato da un team della Harvard T.H. Chan School of Public Health, presso l’Università di Harvard, e spiega che i liquidi delle ricariche delle sigarette elettroniche contengono sostanze chimiche nocive che possono causare malattie respiratorie. Sono stati testati ben 51 tipi di sigarette tecnologiche aromatizzati, comprese quelle prodotte da aziende leader del mercato, ed è stato scoperto che il 47% contiene diacetile, acetoina o 2,3-pentanedione. L’interesse per gli eventuali problemi di salute è legato alla nicotina, ma «c’è ancora molto che non sappiamo», ha detto David Christiani, autore dello studio. Le sigarette elettroniche «contengono anche altre sostanze chimiche che provocano il cancro, come la formaldeide e, come dimostra il nostro studio, aromatizzanti chimici che possono causare danno ai polmoni».

Il Cdc fa sapere che l’uso di sigarette elettroniche tra il 2013 e il 2014 è triplicato, passando da 660mila e 2 milioni di studenti.

(Foto da archivio Ansa)