giubileo flop
|

Giubileo, il primo giorno è stato un flop?

Chissà se le colpe maggiori sono da attribuire al ponte dell’8 dicembre o alla paura generata dall’allerta terrorismo scattata dopo gli attentati del 13 novembre a Parigi. Sta di fatto che il numero di fedeli in piazza nel giorno dell’apertura del Giubileo è stato nettamente più basso delle previsioni. Il conteggio ufficiale parla di 50mila presenze. Ma potrebbero essere anche meno.

 

LEGGI ANCHE: Fiat Lux, le foto della proiezioni sulla Basilica di San Pietro

 

GIUBILEO, PIAZZA SAN PIETRO PIENA A METÀ –

Repubblica racconta oggi di una piazza San Pietro piena solo a metà a 10 minuti dall’inizio del Giubileo e di un ordine impartito agli agenti di polizia di effettuare controlli più veloci e di aprire altri varchi. Scrive Mauro Favale:

Alle 9.20 le radio degli agenti all’ingresso della piazza, sullo slargo che si apre al termine di via della Conciliazione, gracchiano: «Più veloci, più veloci — si sente — aprite altri varchi». Mancano dieci minuti all’inizio del Giubileo e piazza San Pietro è piena a metà. Certo non un bel colpo d’occhio per le riprese in mondovisione del grande evento voluto da Papa Francesco.
Mentre la maggior parte dei pellegrini ordinatamente in fila viene controllata coi metal detector installati sotto al colonnato del Bernini, chi per caso si trova davanti ai nuovi ingressi appena aperti entra in piazza con una semplice perquisizione: le mani dei poliziotti tastano le tasche dei cappotti, gli occhi scrutano all’interno di borse e zaini e via. Al massimo si sequestrano un paio di borracce e due termos, depositati in due cestini lì di fianco. Passano così alcune decine di pellegrini, prima che arrivino i metal detector portatili e si stringano di nuovo le maglie dei controlli.

(Foto di copertina: ANSA/ALESSANDRO DI MEO)