Etna
|

Sciame sismico sull’Etna, 46 piccole scosse sul vulcano

Sciame sismico sull’Etna. Il movimento della faglia della Pernicana, sul versante nord-nord-est del vulcano ha causato oggi decine di scosse sul vulcano. A quanto si apprende sono quattro gli eventi di maggiore intensità rilevati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania: un movimento di magnitudo 3.8 alle 10.28, di 2.9 alle 10.32, di 2.4 alle 10.36 e di 3.2 alle 11.53. Altri due terremoti sono stati registrati nell’area di Solicchiata (sul basso versante settentrionale del vulcano) alle 00.21 locali (magnitudo 2.6) e alle 10.36 locali (2.4) con profondità comprese tra i 7 e i 14 chilometri. Nel dettaglio sarebbero 46 le scosse di terremoto registrate dall’Ingv, ma la maggior parte dei movimenti è stato avvertito solo a livello strumentale.

SCIAME SISMICO ETNA: EPICENTRO A 0-7 KM DI PROFONDITÀ –

L’epicentro, quasi superficiale, dei principali movimenti si troverebbe ad una profondità compresa tra 0 e 7 chilometri. Le scosse sono da collegare all’attività eruttiva dell’Etna. Gli esperti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania stanno monitorando il fenomeno e verificando anche le deformazioni al suolo. La sala operativa continua anche ad aggiornare tempestivamente il Dipartimento della Protezione Civile e le locali strutture di protezione civile.

SCIAME SISMICO ETNA: NESSUN DANNO ALLE PERSONE –

Ci sono stati anche dei danni, ma davvero poco rilevanti. Alcune strade dell’Etna hanno presentato delle lesioni. Precisamente sono state segnalati episodi di fratturazione, con aperture di circa 2-4 cm, che hanno interessato il manto stradale della Mareneve, al di sopra di quota 1.450 metri sul livello del mare. Gli eventi sono stati avvertiti solo in alcuni paesi alle pendici dell’Etna, ma non sono segnalati danni a persone.

SCOSSA IN FRIULI –

Oggi la terra ha remato anche in Friuli. Una scossa di terremoto è stata infatti registrata alle 16.05 con epicentro a Claut, in provincia di Pordenone, in Valcellina. La terra ha tremato solo per un paio di secondi. Secondo l’Ingv, il sisma ha avuto una magnitudo 3.4 e ipocentro a una profondità di 7 km. La scossa è stata avvertita distintamente in tutta la zona e anche nella pedemontana pordenonese e bellunese. Anche in questo caso non si registrano danni a persone o cose.

(Immagine di copertina da: Google Maps)

 

TAG: Etna