Agenzia delle Entrate
|

Tasse, a dicembre 128 scadenze (87 versamenti)

Ben 128 scadenze, di cui una relativa ad una domanda, 3 riguardanti accertamenti contabili, 8 comunicazioni, 14 dichiarazioni, 15 ravvedimenti, e ben 87 versamenti di tasse. È il calendario fittissimo dell’Agenzia delle Entrate del mese di dicembre 2015. Il giorno in cui si concentreranno il maggior numero di adempimenti è come solito il 16, quest’anno mercoledì, caratterizzato da ben 73 scadenze per il pagamento dei tributi. I contribuenti italiani dovranno versare entro quella data tasse diverse: Irpef, addizionali, cedolare secca, ritenute, Iva, Irap, imposte sostitutive ed altre.

 

LEGGI ANCHE: Tasse, il balletto dei pagamenti

 

TASSE, DICEMBRE RICCO DI SCADENZE –

Il 1° dicembre è stato il giorno del versamento dell’imposta di registro relativa ai contratti di locazione stipulati in data 1° novembre. Il 16 dicembre (giorno della seconda rata di Imu e Tasi) bisogna anche versare l’imposta sugli intrattenimenti per le attività svolte a novembre. Altra scadenza è quella della Tobin Tax dovuta sulle operazioni finanziarie: ad esempio sui trasferimenti della proprietà di azioni e altri strumenti, sulle operazioni su derivati e valori mobiliari, sulle negoziazioni di azioni ad alta frequenza. Intanto imprenditori, artigiani, commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ma anche lavoratori autonomi e professionisti titolari di partita Iva, iscritti o non iscritti in albi professionali, non devono dimenticare di liquidare e versare l’Iva relativa al mese precedenti. Non manca nemmeno l’Irpef (con le addizionali comunale e regionale), che gli eredi dovranno pagare a titolo di saldo del 2014 per le persone decedute successivamente al 14 febbraio 2015. Entro il 21 dicembre, intanto, le imprese di assicurazione devono versare l’imposta dovuta su premi ed accessori incassati nel mese di novembre ed eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi incassati invece ad ottobre. Il 28 dicembre, poi, è il giorno dell’acconto Iva relativo al 2015. Il 30 dicembre, infine, va versata l’imposta sostitutiva sul regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità e l’imposta sostitutiva sul regime forfetario agevolato 2015. Il 31 dicembre ancora una scadenza per i proprietari di case, con il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione del 1° dicembre.

(Foto di copertina: ANSA)

TAG: Tasse