Usa, le pistole uccidono più di Aids, droga, guerra e terrorismo messi insieme. Ecco i numeri

di Redazione | 03/12/2015

Usa, i morti per armi da fuoco

La sparatoria di ieri in California, in cui hanno perso la vita 14 persone, ha sollevato l’attenzione sull’elevato numero di vittime delle armi da fuoco negli Stati Uniti. La cifra è impressionante. In America ogni anno vengono uccise da pistole o fucili secondo dati ripresi dal sito Vox.com circa 33mila persone, molte di più di quelle che scompaiono perché per Aids, guerra o assunzione di droghe. Stando ai Centers for Disease Control and Prevention, i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, tra il 2004 e il 2013 sarebbero morte, colpite da armi da fuoco, circa 317mila persone.

 

Usa, i morti per armi da fuoco
Grafico da Vox.com

 

LEGGI ANCHE: Armi negli USA: ogni giorno (almeno) una sparatoria

 

USA, PIÚ MORTI PER LE ARMI CHE PER TERRORISMO –

Un grafico pubblicato su Vox.com che mette a confronto diverse cause di morte dei cittadini americani tra il 2001 e il 2013 mostra che le vittime delle armi da fuoco sono maggiori del numero complessivo di morti perché sieropositivi, tossicodipendenti, o impegnati in missioni in Iraq o in Afghanistan. Ma non solo. Il divario è netto anche se si confrontano le vittime del terrorismo. Se si consdera il 2001, ad esempio, anno dell’attentato alle Torri Gemelle, il numero degli statunitensi uccisi da armi da fuoco fu superiore di circa 10 volte a quello delle vittime delle stragi.

 

Usa, i morti per armi da fuoco
Grafico da Vox.com

 

USA, PIÚ MORTI PER LE ARMI CHE PER GUERRE O AIDS –

Per quanto riguarda invece le missioni militari, si contano in totale 6.863 americani morti in Iraq e Afghanistan fino al 2013, con la maggior parte delle perdite tra il 2004 e il 2007. Per quanto concerne invece l’Aids, un argine efficace alla diffusione del virus Hiv è stato posto anche grazie alle massicce campagne di informazione tra gli anni ’80 e ’90. La curva delle vittime indica dunque una costante diminuzione delle vittime, mentre sale negli stess anni il numero delle persone uccise da armi da fuoco.

 

Usa, i morti per armi da fuoco
Grafico da Vox.com

 

USA, PIÚ MORTI PER LE ARMI CHE PER DROGA –

Le droghe, intanto, uccidono ogni anno un numero di persone pari a circa un terzo di chi ha perso la vita per i colpi di un’arma da fuoco. Infine, gli incidenti auto. Pistole e fucili non sono la prima causa di decesso negli Stati Uniti. Le vittime della strada sono mediamente maggiori. E più alto è anche il numero delle vittime di cancro e malattie cardiache.

 

Usa, i morti per armi da fuoco
Grafico da Vox.com

 

 

(Grafico in copertina da Vox.com)