corte costituzionale blocca indipendenza
|

La Corte Costituzionale spagnola ha annullato la dichiarazione di indipendenza della Catalogna

All’unanimità la Corte Costituzionale spagnola ha annullato la dichiarazione di indipendenza del Parlamento della Catalogna accogliendo il ricorso del governo di Madrid. Lo scrive El Pais online.

LEGGI ANCHE:

Catalogna al voto: vittoria degli indipendentisti

CORTE COSTITUZIONALE: CATALOGNA, I MOTIVI DELL’ACCUSA

– La Consulta spagnola ha annullato il testo sostenuto da Junts pel Sí e la CUP. Il ricorso presentato dal governo centrale è stato presentato due giorni l’approvazione della risoluzione indipendentista. Nelle osservazioni presentate il Parlamento ha sì accettato la risoluzione ma in modo sottodimensionato. Secondo l’accusa l’ok è solo “volontà, aspirazione o desiderio” che non ha alcun effetto giuridico.

CORTE COSTITUZIONALE: LA SOSPENSIONE DELL’ATTO DELLA CATALOGNA

– Due settimane fa il Plenum del Tribunale costituzionale spagnolo aveva già sospeso in via cautelare la dichiarazione del Parlamento catalano. “Non possiamo permetterlo. Non permetterò che si rompa l’unità nazionale della Spagna” aveva assicurato il premier spagnolo Mariano Rajoy annunciando il ricorso con “l’immediata sospensione del provvedimento e di tutti i suoi effetti”.

TAG: Catalogna