Hiv, arrestato trentenne sieropositivo: «Ha deliberatamente contagiato sei donne»

di Redazione | 02/12/2015

Valentino T. sapeva bene cosa stava facendo. E per questo ieri, proprio nella Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids, è stato arrestato per ordine dei giudici di Roma. Sieropositivo dal 2006 come testimoniato dai referti dell’ospedale Spallanzani, il trentenne ha deliberatamente contagiato almeno sei donne che avrebbe approcciato su internet e con cui avrebbe poi avuto rapporti sessuali non protetti. Almeno sei, perché il numero potrebbe essere destinato a crescere in maniera drammatica: «Crediamo che possano esserci altri casi e speriamo che possano rivolgersi a noi, questo caso si intreccia a un vero problema sociale perché ci siamo accorti che i ragazzi che dialogano online sono disinformati ed esposti a questa malattia e alle sue conseguenze» spiegano le forze dell’ordine.

Hiv
(ANSA/Zakir Hossain Chowdhury via ZUMA Wire)

 

LEGGI ANCHE Hiv, è allarme: dal 2005 nuove diagnosi raddoppiate

La storia è raccontata da Ilaria Sacchettoni sul Corriere della Sera di oggi:

Trent’anni, belloccio, Valentino T. aveva una vita apparentemente normale fatta di lavoro e amici. Incantava tutte via chat, in tante rispondevano e qualcuna vinceva il primo premio: una notte di sesso con lui. A volte veri e propri festini organizzati con altri coetanei. Da lui le donne si lasciavano convincere a fare sesso senza protezione. E adesso tra le prove che gli vengono contestate c’è la perizia medica che mette a confronto i virus del contaminatore e del contaminato «dello stesso ceppo virale». Una tra le vittime ha avuto con lui una relazione di quasi un anno prima che un amico comune la informasse: «Sai che Vale è sieropositivo?»

Sarebbe stata contagiata anche una minorenne:

Drammatica la vicenda della quattordicenne: Valentino T. era stato il compagno di classe della sorella maggiore. Il ragazzo la riaccompagnava a casa dopo la scuola. Ascoltata dal magistrato (oggi è maggiorenne) ha inizialmente negato, salvo poi ammettere: «Sì ho avuto un rapporto completo senza protezione con lui». Gli investigatori le hanno suggerito di fare le analisi. La ragazza va allo Spallanzani e arriva il responso: positiva all’Hiv.

Photocredit copertina China Photos/Getty Images

TAG: HIV