Francesca Immacolata Chaouqui: «Sesso con Balda? Ma se dormiva con la madre»

di Redazione | 02/12/2015

Francesca Immacolata Chaouqui

Francesca Immacolata Chaouqui, protagonista dello scandalo Vatileaks2, oggi al programma di Rai Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’ ha fatto chiarezza su quei messaggi inviati al Monsignor Balda via what’s app, che hanno suscitato una vera bufera mediatica.

FRANCESCA IMMACOLATA CHAOUQUI E IL SESSO CON BALDA

Lei – hannno chiesto i conduttori di Radio2 Giorgio Lauro e Geppi Cucciari -, ha scritto molto messaggi non proprio ‘moderati’ a Balda. Topo questo: “Sei depresso? Scopa e ti passa la tensione”. “E’ vero, l’ho scritto, è stata una boutade. Era un messaggio forse colorito e inappropriato”. Considerato che era rivolto ad un Monsignore, forse è stato qualcosa di più che un messaggio ‘colorito’. “Si, ma nell’ultima fase Monsignor Balda aveva subito una sorta di laicizzazione, aveva addirittura smesso di indossare gli arbitri sacerdotali”. E quando gli ha scritto “lunedì Negroni fino alla morte” cosa intendeva dire? “Il cocktail Negroni era fondamentalmente un suo vizio, gli piaceva berlo”. Balda ha sostenuto che voi avete avuto un rapporto sessuale il 28 dicembre a Firenze. “Se è per questo dice anche che faccio parte della mafia cinese…” Allora ci dica la sua verità. “Eravamo a Firenze per un convegno, al quale lui portò anche sua madre, che alloggiava in hotel nella stessa stanza di Balda. Come potevamo andare in camera se c’era la madre”. Monsignor Balda poteva andare in camera sua, no? “E la madre no si sarebbe accorta di nulla?”, ha detto polemica la Chaouqui a Rai Radio2.