Lo scontro epico: Giuseppe Cruciani contro lo Zoo di 105

di Maghdi Abo Abia | 01/12/2015

Giuseppe Cruciani Zoo di 105

Giuseppe Cruciani contro lo Zoo di 105. Il conduttore del programma di Radio 24 “La Zanzara” ha risposto all’attacco di Marco Mazzoli e della banda dello Zoo di 105 che gli ha dato del “coglione” per aver pubblicato una foto con un coniglio morto.

giuseppe cruciani

GIUSEPPE CRUCIANI CONTRO LO ZOO DI 105, LA STORIA DEL CONIGLIO

Andiamo con ordine. Il 30 novembre Giuseppe Cruciani ha caricato sulla pagina Facebook de La Zanzara un’immagine che lo ritrae insieme a un coniglio morto, avvolto nella carta del macellaio, corredato da questo messaggio: “Un buongiorno a tutti gli animalisti che ci seguono!”. Un gesto che ha fatto discutere la Rete e che non ha lasciato indifferente lo Zoo di 105 che ha accusato Giuseppe Cruciani di non avere più ascoltatori “che non se lo caga più nessuno” e che per questo è costretto a seguire questa nuova strada.

 

LEGGI ANCHE: Giuseppe Cruciani a La Zanzara mangia un coniglio: “Gli animalisti hanno rotto i co..i” – VIDEO

 

GIUSEPPE CRUCIANI CONTRO LO ZOO DI 105: “NON PUOI FARE UNA GUERRA CONTRO DI LORO, NON HA SENSO”

Giuseppe Cruciani non le manda a dire e risponde con la solita schiettezza:

“Siamo stati attaccati dagli amici dello Zoo di 105, una cosa incomprensibile. Non voglio fare una guerra con loro perché sono perse in partenza non perché sono i più forti ma perché non ha senso, non ho mai capito quelli che vanno in guerra con lo Zoo. Ho sempre parlato bene di loro nei confronti dei perbenisti della radio, li sento sempre, ho sempre detto che c’è della genialità ma a loro che gliene frega?”

GIUSEPPE CRUCIANI CONTRO LO ZOO DI 105: “CRUCIANI, SEI DAVVERO UN…”

A seguire, vengono proposte le parole di Marco Mazzoli:

“Cruciani ha pubblicato una foto con il coniglio morto, sei davvero un coglione Cruciani. Ci siamo passati noi, abbiamo fatto una battuta di merda e ci hanno chiuso per un mese un mese. Ha bisogno di fare ascolti che non lo caga più nessuno. Lui ha preso una piccola fetta dello zoo e ci ha fatto un format che funziona. Ma che cazzo sta facendo?”

GIUSEPPE CRUCIANI CONTRO LO ZOO DI 105: “LO FACCIO PER GLI ASCOLTI? E VOI? PETTINATE LE BAMBOLE?”

E Giuseppe Cruciani chiude il discorso con lo Zoo di 105 con una considerazione:

“Intanto saluto Paolo che non mi deve dire come fare la radio. La facciamo senza imitazioni. La seconda cosa, ve lo dico in maniera molto chiara. Non è che ho portato un cadavere di animale, un coniglio morto che ho ucciso. Scandisco in italiano: c’è una campagna pubblica di due associazioni animaliste, la lega antivivisezione e un’altra, che vogliono togliere il coniglio dalla nostra tavola. Io in particolare, a Parenzo non gliene frega nulla, ho portato il coniglio per una controcampagna per dire no all’addio del coniglio dalle tavole. Ho comprato un coniglio in macelleria, non ho detto di prendere a calci gli animali e mi da fastidio alzare le mani. E la questione degli ascolti: pettinate le bambole? State lì per la gloria? Dai su. Lo Zoo legge la Divina Commedia”

(Photocredit copertina ANSA / MATTEO BAZZI)