rita fossaceca kenya
|

Rita Fossaceca, arrestati il mandante e gli esecutori dell’omicidio

Gli esecutori materiali, e anche il mandante della rapina-omicidio ai danni di Rita Fossaceca, il medico e cooperante ucciso ieri in Kenya, sarebbero nelle mani della giustizia. Sono le fonti di informazione del paese africano a dare la notizia della cattura dei malviventi: le forze dell’ordine kenyote dichiaravano poche ore fa “lo arresteremo presto, non ha un posto dove nascondersi. I tre arrestati stanno collaborando con la polizia”, e in effetti nel tardo pomeriggio è arrivata la conferma dell’arresto dell’ideatore del colpo: la notizia arriva ancora da Charles Owino, portavoce delle forze dell’ordine del paese africano.

RITA FOSSACECA, LA INDAGINI PROSEGUONO: ARRESTATI IL MANDANTE E GLI ESECUTORI DELL’OMICIDIO

La polizia sta iniziando a farsi un’idea della dinamica degli eventi. Le forze dell’ordine hanno arrestato tre persone che lavoravano all’interno della casa della cooperante e dei suoi colleghi: “Sabato sera”, ha detto Charles Owino al Gr1 in Italia, “gli italiani avevano fatto i bagagli, e si preparavano a partire. Cenavano sulla veranda della casa, cosi’ i criminali sono potuti entrare indisturbati dal retro dell’edificio”. Da subito le indagini si sono orientate verso persone in contatto con la casa, che la conoscevano e la frequentavano, perché “nessuno fuori sapeva che gli italiani stavano per partire. Ecco perché siamo andati ad arrestare il cuoco, il lavandaio e il giardiniere”, ha detto Owino.

LEGGI ANCHE: Rita Fossaceca, la dottoressa italiana uccisa in Kenya

In mattinata l’arresto del mandante e, anche, “il recupero di parte della refurtiva”. Sempre questa mattina a Novara, nell’ospedale dove Rita lavorava, Alessandro Carriero – direttore del reparto di radiologia e fondatore di ForLIFE onlus, ha promosso un minuto di silenzio per il medico: “Vi ringrazio per la vostra vicinanza mi dà grande forza perché ho bisogno del vostro aiuto: da solo non ce la faccio”