Come mandare un fax dal tuo smartphone

di Alessio Barbati | 30/11/2015

“Il fax? E chi lo usa più”, in effetti per i nativi digitali si tratta di un sistema antiquato, ma la burocrazia italiana non sempre è al passo con i tempi. L’ultimo bilancio delle Poste, ad esempio, svela che perfino il telegramma è ancora molto utilizzato: “ Gli italiani – si legge su La Stampa – sono così affezionati a questo modo antico e formale di esprimere la loro vicinanza in un lutto o in un’occasione gioiosa che ogni 12 mesi arrivano a sborsare 28 milioni di euro in telegrammi”. Il primo telegramma venne spedito nel 1844, i primi fax quasi 150 anni più tardi e sono destinati a durare ancora qualche anno. Non è sempre facile però, in un mondo in cui sta diventando obsoleto anche il lettore CD, avere un telefax a portata di mano.

COME MANDARE UN FAX DALLO SMARTPHONE ANDROID –

Per mandare un fax con sistema operativo Android ci sono tantissime opzioni, ma quasi tutte si sono rivelate truffe. Se bisogna inoltrare appena un paio di pagine Fax Burner è un’ottima soluzione. Consente l’invio gratuito di cinque pagine (e la ricezione di 25). Basta aprire l’app, registrarsi e selezionare le pagine da inviare. Fax Burner non ha uno scanner incorporato perciò è necessario scattare la foto in precedenza e poi “ripescarla” dal rullino fotografico. Il prezzo per più di 5 pagine lievita a 80 dollari l’anno, ma FaxFile consente di acquistare dei “gettoni” per l’invio dei documenti. Ogni pagina costa 10 gettoni ed è possibile comprarne 50 a 2.49$ (10 pagine), 250 a 10 dollari e così via.

COME MANDARE UN FAX DALLO SMARTPHONE iOS –

Per mandare un fax da smartphone iOS basta seguire la stessa procedura di Android. L’app Fax Burner è gratuita e consente l’invio di 5 pagine senza costi aggiuntivi. Tiny Fax invece funziona come FaxFile (per Android). Si possono acquistare 50 gettoni (5 pagine) a 2.99$ o 250 (25 pagine) a 9.99$. L’app ha uno scanner interno che velocizza l’invio di lettere e documenti. È collegato con Dropbox, Box e Google Drive per scegliere i documenti anche da remoto.

TAG: Smartphone