mali caschi blu morti
|

Mali: attacco a base Onu. Morti due caschi blu e un civile

Due caschi blu della Guinea Equatoriale e un contrattista civile sono morti e altre 14 persone sono rimaste ferite nell’attacco contro una base militare dell’Onu a Kidal, nel nord del Mali. A renderlo noto la stessa Minusma, la forza di pace delle Nazioni Unite nel Paese africano.

LEGGI ANCHE:

Mali, il racconto choc del sopravvissuto: «Morivano e mi salvavano la vita»

MALI: ATTACCO ALLA BASE: MORTI CASCHI BLU

– Nella notte sulla base sono piovuti quattro o cinque razzi e contro la struttura sono stati esplosi colpi d’arma da fuoco. L’ex colonia francese è in piena emergenza terrorismo dopo l’attacco del 20 novembre di un commando jihadista a un hotel della capitale Bamako che ha causato 20 morti. Per gran parte del 2012 il nord del Mali è stato occupato da guerriglieri islamici, poi respinti dall’intervento militare francese, ma le violenze sono proseguite.

(in copertina foto HABIBOU KOUYATE/AFP/Getty Images)