Colorado, sparatoria in una clinica per aborti: 3 morti

di Valentina Spotti | 28/11/2015

colorado sparatoria clinica aborti

È di tre morti e nove feriti il bilancio della sparatoria avvenuta nella clinica Planned Parenthood a Colorado Springs. Un uomo armato avrebbe assaltato la struttura, dove si praticano aborti, e avrebbe aperto il fuoco prendendo in ostaggio diverse persone.

colorado sparatoria clinica aborti
Justin Edmonds/Getty Images

SPARATORIA IN COLORADO, PRESO IL KILLER –

Il killer è stato identificato: si tratta di Robert Lewis Dear, 57 anni, secondo alcune fonti vicino agli ambienti del Ku Klux Klan. Dear è stato arrestato e sottoposto a interrogatorio per accertare i motivi del suo folle gesto, che al momento non sono ancora del tutto noti. Non era la prima volta, comunque, che la clinica Planned Parenthood era stata al centro delle tensioni. Scrive il Corriere della Sera:

La clinica di Colorado Springs è stata teatro di proteste nel corso degli anni e l’attuale edificio era stato trasformato in una sorta di «fortezza», riferiscono testimoni locali, protetto da guardie ma non sufficienti a fermare quest’uomo. Ad agosto l’ultima manifestazione davanti la clinica con centinaia di persone che hanno picchettato la struttura. Dal 1977 almeno 8 dipendenti di cliniche in cui si praticavano aborti sono stati uccisi negli Usa.

Due delle tre vittime sarebbero civili, la terza è un poliziotto. Tra i nove feriti, invece, 5 sarebbero poliziotti.

(Photocredit copertina: Justin Edmonds/Getty Images)