Come difendervi dalla truffa del furto al bancomat con una placca di metallo

di Redazione | 27/11/2015

I ladri e i truffatori se ne inventano sempre una nuova. L’ultima, particolarmente fantasiosa, arriva dal bergamasco e la racconta Il Giorno.

BANCOMAT E PLACCA DI METALLO

In sostanza molti utenti hanno lamentato di aver cercato di prelevare i soldi dal bancomat senza ottenerli. Soldi che però poi dal conto venivano scalati. Come mai?

La polizia del commissariato di Treviglio ha identificato due persone che avrebbero inventato una truffa rubando i soldi del bancomat collocando una placca in alluminio nella fessura del distributore automatico. In questo modo l’utente che effettuava l’operazione non riusciva a prendere i soldi, perché bloccati appunto dalla “maschera” Una volta allontanatosi, i due recuperavano il contante rimuovendo la placca.

Un metodo decisamente innovativo, sventato per fortuna dalla polizia dopo le segnalazioni

COME DIFENDERSI?

Come difendersi in questi casi? Quando la macchina segnala che il prelievo è andato a buon fine ma i soldi non sono stati erogati dovete avvisare subito l’istituto di credito senza perdere d’occhio il bancomat. Qualora l’istituto fosse chiuso, chiamare immediatamente i numeri bancomat del proprio istituto segnalando la faccenda e non allontanandosi mai dal bancomat, allertando in caso di prelievo effettuato, le forze dell’ordine.