Alfano: «Espulso un marocchino a Milano, evitato un attentato»

di Redazione | 27/11/2015

attentato milano alfano

Il ministro dell’Interno Angelino Alfano parla di uno «sventato attentato a Milano» grazie all’espulsione di un marocchino, provvedimento che sarebbe scattato nella giornata di giovedì. Alfano ne ha parlato ospite di Nicola Porro a Virus, il programma di approfondimento di Rai2.

ATTENTATO MILANO, ALFANO: «ESPULSO SOGGETTO PERICOLOSO» –

«Un soggetto a nostro avviso pericoloso per la sicurezza nazionale». Così Alfa- no ha definito il marocchino di 35 anni espulso a Milano: «Meglio il rimorso di aver espulso uno che non era un radicalizzato piuttosto che tenere in casa uno che magari ti mette una bomba».

«ABBIAMO EVITATO CHE SI VERIFICASSE UN ATTENTATO» –

«Nel nostro Paese abbiamo evitato che si verificasse un attentato» – ha precisato Alfano, spiegando come sia necessario innalzare il livello di allerta: Con quello di oggi — ha aggiunto il ministro — gli espulsi dalla fine dello scorso anno sono diventati 61».

(Photocredit copertina: ANSA/MAURIZIO DEGL’INNOCENTI)