«Lascio un milione di euro al Comune di Udine, mio erede legittimo»

di Redazione | 27/11/2015

Eredità

Un’eredità da un milione di dollari al Comune di Udine. Questa l’ultima volontà di Maria Carla Marchesi, novantenne deceduta lo scorso 28 giugno. E in base alle proprietà lasciate dalla donna a Palazzo D’Aronco, i suoi beni sono pari a un milione di euro in investimenti bancari, due appartamenti a Udine e un garage a Grado.

Eredità
Palazzo D’Aronco, sede del Comune di Udine (ANSA)

EREDITÀ DA UN MILIONE DI EURO: NEL CONTO ANCHE DUE APPARTAMENTI E UN GARAGE

Una donazione incredibile, che ha lasciato senza fiato la giunta guidata dal professore Furio Honsell. Secondo quanto riportato dal Messaggero Veneto la proprietaria ha imposto che questi beni vengano usati per scopi assistenziali. Il denaro è frutto del lavoro di una vita oltre alla vendita dell’azienda che aveva gestito insieme al marito alla periferia della città. I periti stanno valutando l’entità effettiva dei beni affidati al Comune di Udine anche perché i suoi due figli sono morti prima di lei.

 

LEGGI ANCHE: Incidente per Anna Tatangelo. Fans in apprensione: «Facci sapere come stai!»

EREDITÀ DA UN MILIONE DI EURO: TUTTI BENI DA USARE PER SCOPRI ASSISTENZIALI

L’assessore al Bilancio Cinzia Del Torre, alla luce della situazione familiare della donna, ha spiegato: «Non crediamo venga impugnato il testamento, ringrazio moltissimo la signora e la sua famiglia per aver pensato alla comunità udinese». Una volta finita la stima dei beni, questi verranno messi a bilancio del Comune di Udine. Al momento non è possibile definire quali sono gli interventi che verranno finanziati. L’unica cosa certa è che tutto, appartamenti compresi, verrà usato per i bisognosi. (Photocredit copertina ANSA)