Natyou, il sito che dice a tutti se hai un profilo sui siti di incontri (come Badoo)

di Redazione | 26/11/2015

natyou

Se sei ossessionato dalla paura di rendere inavvertitamente pubblici su Internet i tuoi dati personali e di vedere violata la tua privacy oggi hai una nuova minaccia da affrontare. Si chiama Natyou. È un sito che aggrega tutte le informazioni (come nome, età e foto) pubblicate dagli utenti su altri siti di incontri e le ripubblica senza alcun avvertimento. Ne parla sul Fatto Quotidiano l’avvocato Guido Scorza.

 

 

natyou

 

LEGGI ANCHE: Rojadirecta: il Tribunale di Milano vieta l’accesso al sito di streaming online

 

NATYOU, IL SITO CHE SVELA ANCHE I VECCHI PROFILI –

Natyou rende i profili sia degli iscritti che degli ex iscritti ai siti d’incontri (come Badoo) che sono liberamente accessibili da Google. Oltretutto Natyou conserva online anche le informazioni di chi ha scelto di rimuovere il proprio profilo sulla piattaforma originaria. Scrive Scorza sul Fatto:

Il risultato è un autentico incubo per chiunque abbia deciso o decida di voltar pagina dopo un’esperienza in un sito di incontri online perché Natyou annulla, azzera, stravolge la propria decisione e consegna alla sempiterna memoria della Rete il proprio passaggio – breve o lungo che sia stato – per le pagine di questo genere di piattaforme.

E ancora:

Difficile se non impossibile, navigando sulle diverse versioni nazionali della piattaforma, trovare qualsivoglia dato identificativo della società che la gestisce, così come qualsiasi informazioni di contatto cui indirizzare una richiesta di rimozione, segno, probabilmente, che i suoi ideatori qualche dubbio sulla legittimità della loro iniziativa devono averlo.

Natyou ha già generato timori da parte di diversi utenti, preoccupati per la pubblicazione su altri siti delle informazioni caricate su Badoo.

NATYOU, GLI UTENTI SI LAMENTANO –

«Mi ero iscritto qualche tempo fa sul sito Badoo. Ho cancellato il mio profilo – si legge in una discussione in lingua francese – e ho fatto rimuovere le ricerche di Google. Oggi quando digito il mio nome in Google mi sono imbattuto in una foto di me che ritorna su questo sito». E poi, su Natyou: «Questo sito utilizza un robot per salvare le informazioni da badoo.com automaticamente… Anche se il webmaster non indica i mezzi di contatto e il risultato di una ricerca whois non è molto determinante…». «Ciao – è la risposta di un altro utente – io sono nella stessa situazione, questo sito che ha pubblicato foto e informazioni su di me senza il mio consenso»e è «impossibile da contattare».

(ImmaginI: screenshot da it.natyou.net)

TAG: Natyou