Radio Padania, Matteo Salvini e lo scivolone sull’Imam di Milano che non stringe la mano alla giornalista

di Stefania Carboni | 20/11/2015

radio padania abluzione video

Matteo Salvini ha condiviso un video di Radio Padania che immortala l’imam di Milano durante una protesta al Comune. La giornalista della Radio lo va a trovare e si trova spiazzata dal fatto che l’imam si sia rifiutato di darle la mano. “Non ti do la mano se no devo andare a pulirmi di nuovo”, le ha spiegato l’uomo dopo averle anticipato che è in abluzione. Radio Padania ha condiviso il video con tono scandalizzato rimarcando la mancata stretta di mano. Un musulmano che si rifiuta di toccare una persona solo perché donna e magari di un altro credo religioso. Nulla di più sbagliato.

Ecco qui il video:

TELECAMERA NASCOSTA. Così l’imam a Milano: “Non ti do la mano se no devo andare a PULIRMI di nuovo”.

Posted by Radio Padania Libera on Venerdì 20 novembre 2015

LEGGI ANCHE: Lo screenshot di Matteo Salvini che confonde Premio Nobel e Premio Oscar è un falso

MATTEO SALVINI E IL VIDEO SULL’IMAM DI MILANO: COSA NON QUADRA

– L’imam non ha voluto stringere la mano alla giornalista perché è “sporca”? Antipatica? Donna? Non musulmana? No perché l’imam è in abluzione. Cosa è l’abluzione? Si tratta di una purificazione rituale nell’Islam, particolarmente incentrata sulla preparazione del rituale della preghiera. Può esser di maggiore o minore intensità. Teoricamente resterebbe valida per tutta la giornata, ma diventa necessaria ogni qualvolta si verificano determinati atti: il sonno, il contatto con il sesso opposto (a seconda della scuola di pensiero dell’Islam), la perdita di coscienza, la perdita di sangue, sperma, il vomito oppure le emissioni corporee di gas.

MATTEO SALVINI E IL VIDEO SULL’IMAM DI MILANO: L’ABLUZIONE

– L’abluzione avviene in un forma minore (wudu’), e in forma maggiore (ghusl), a seconda della ircostanza. L’abluzione maggiore, per esempio, comprende l’immersione totale del corpo ed è obbligatoria per le donne dopo le mestruazioni. Viene anche praticata in altre occasioni, ad esempio, appena prima della preghiera del Venerdì (il giorno registrato dalla Radio era venerdì).
Ecco cosa prevede il Corano nella forma minore:

«O veri credenti, quando vi accingete alla preghiera, lavatevi il viso e le braccia fino ai gomiti; fregatevi la testa e i piedi fino alla caviglia»

In pratica l’imam si stava preparando alla preghiera. Per questo motivo non poteva toccare la giornalista in questione. Non avrebbe neanche potuto toccare un’altra donna qualsiasi, di qualsiasi credo, in base alla scuola di pensiero.

Tutt’altro che maleducazione. Nei commenti c’è chi non capisce e chi sottolinea la svista della Radio e di Salvini: