La bufala dell’ISIS che «ti rintraccia e viene a ucciderti» se metti la foto di Facebook con la bandiera francese

di Valentina Spotti | 20/11/2015

foto-profilo-facebook-francia-isis

«Non cambiate la foto del vostro profilo di Facebook con la bandiera francese: è il segnale per l’ISIS per rintracciarvi e uccidervi». È questo il nuovo assurdo allarme che si è diffuso su Facebook all’indomani degli attentati di Parigi del 13 novembre 2015: si tratta di una bufala, naturalmente, ma questo non ha impedito che molti utenti, anche italiani, la diffondessero facendola diventare virale.

foto-profilo-facebook-francia-isis

L’ISIS RINTRACCIA CHI HA MESSO LA BANDIERA FRANCESE SULLA FOTO DI FACEBOOK?-

Stando a quanto riporta Snopes – sito specializzato nello “sbufalare le bufale” che corrono sul web – l’allarme sarebbe nato da un messaggio circolato su Facebook: questo citava come fonte un non identificato militare statunitense, che sollecitava la rimozione delle foto profilo con la bandiera francese per ragioni di sicurezza dei militari e delle loro famiglie. Nel messaggio si lasciava intendere che la scelta di mostrare la propria solidarietà ai parigini coprendo la propria foto con i colori della bandiera francese avrebbe “facilitato il lavoro” ai miliziani dell’ISIS, che non avrebbero avuto troppe difficoltà a rintracciare gli “infedeli” e a ucciderli.

LEGGI ANCHE: Audio su bomba Lepanto su Whatsapp, Renzi: “Procurato allarme”

UNA BUFALA –

Passando di bacheca in bacheca, l’allarme si sarebbe poi esteso a tutti coloro che all’indomani dell’attentato hanno deciso di cambiare la foto del proprio profilo, aggiungendo una presunta dichiarazione dell’ISIS che aveva giurato la morte per quanti mostravano il tricolore francese sui propri profili. Naturalmente si tratta di una bufala: al di là del fatto che nelle recenti rivendicazioni dell’ISIS non c’è alcun accenno a Facebook, non è difficile rendersi conto dell’impossibilità di attuare questa minaccia. L’iniziativa del social network di mostrare la propria solidarietà al popolo francese permettendo agli utenti di colorare la foto profilo con la bandiera francese è stata accolta con entusiasmo dagli utenti, ma ha sollevato anche parecchie critiche circa la sostanziale “inutilità” dell’azione. Quella dell’ISIS che rintraccia e uccide chiunque abbia cambiato la propria foto profilo, tuttavia non è altro che l’ennesima bufala nata sull’ondata di panico seguita all’attentato di una settimana fa.

(Photocredit copertina: Facebook)

 

TAG: ISIS