Cosa ha detto davvero Lewis Hamilton “contro” Michael Schumacher (VIDEO)

di Redazione | 05/11/2015

lewis hamilton

Lewis Hamilton

ha parlato male di Michael Schumacher? Un’intervista concessa dal neo campione del mondo di Formula 1 per la Puma, uno degli sponsor tecnici della Mercedes, è molto ambigua in merito ai passati successi del più vittorioso pilota della storia, e parecchio inopportuna se si considerano le condizioni di salute del campionissimo tedesco.

LEWIS HAMILTON BIOGRAFIA

Nella biografia di Lewis Hamilton le dichiarazioni su Michael Schumacher effettuate prima del Gran Premio del Messico saranno probabilmente ricordate come uno degli interventi mediatici più inopportuni. Il neo iridato ha concesso un’intervista a Puma, in cui ha detto la seguente frase, come si vede nel video sopra.

Non ho mai fatto le cose che ha fatto Michael Schumacher per vincere il campionato (del mondo), ma ho vinto solo tramite le mie capacità naturali ( il mio talento).

Il commento di Lewis Hamilton è molto ambiguo, e rivelatore di un’enorme autostima, dimostrata anche in un altro passaggio dell’intervista a Puma. Il campione del mondo ha rimarcato come il suo compagno di squadra Nico Rosberg sia un buon pilota, ma come si possa vedere che lui sia in grado di guidare meglio di lui. Un’osservazione banale per certi versi se fatta da un esperto, ma che suona molto arrogante se dichiarata dallo stesso Lewis Hamilton. In merito a Michael Schumacher si può rimarcare come la stampa tedesca abbia sostanzialmente ignorato quella che appare una scivolata, rivelatrice di una quantità enorme di boria più che di cattiveria. Probabilmente Lewis Hamilton si riferisce alla sua capacità di aver vinto titoli mondiali in una squadra non schierata compattamente con lui, alludendo alle occasioni in cui Barrichello o Massa sono stati costretti a cedergli la posizione per far prendere più punti a Michael Schumacher nel campionato mondiale. Nei suoi tre campionati vinti Hamilton ha avuto ripetute tensioni con il suo collega di scuderia, prima Fernando Alonso e ora Nico Rosberg. Ben più difficile che il pilota inglese si riferisca a scorrettezze, come quella compiuta da Schumacher ai danni di Damon Hill nel 1994, visto che la frase è sì ambigua ma non così polemica, considerando che nell’intervista con Puma si parlava del rapporto con il suo compagno di squadra. Cionostante, le dichiarazioni di Lewis Hamilton chiariscono ancora una volta i motivi per cui questo pilota così vincente e talentuoso sia così poco amato in patria.

LEGGI ANCHE

Federer, Hamilton e Carlsen: campioni del Mondo in un weekend