Diritti tv perquisizioni
|

Diritti tv, perquisite sedi di società di Serie A e Serie B

Diritti tv, la Guardia di Finanza ha perquisito lo scorso venerdì le sedi di alcune società di serie A e Serie B nel filone di indagine della Procura di Milano sulle presunte irregolarità nell’assegnazione dei diritti tv del calcio avvenuta la scorsa primavera. La Finanza ha acquisito documenti utili all’inchiesta.

Diritti tv infront
ANSA/CIRO FUSCO

 

LEGGI ANCHE: Diritti tv: arrestato Baroni consulente di Infront

 

DIRITTI TV, LE IPOTESI DI REATO

Secondo i pm Roberto Pellicano, Paolo Filippini e Giovanni Polizzi le ipotesi di reato è di turbativa d’asta. Iscritto nel registro degli indagati Marco Bogarelli, presidente di Infront, advisor della Lega Calcio nella compravendita dei diritti televisivi. Per quanto riguarda le società di calcio, l’ipotesi di reato è di ostacolo agli organi di vigilanza nei confronti della Covisoc, la Commissione per la vigilanza e il controllo delle società di Calcio professionistiche. (Photocredit copertina ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)