Papa Francesco, sventata una minaccia di attentato negli USA

di Redazione | 14/09/2015

Papa Francesco

ha corso un concreto rischio di attentato negli Stati Uniti? Secondo un rappresentante del Congresso il Secret Service avrebbe sventato una minaccia nei confronti del pontefice, che tra pochi giorni si recherà negli USA per la sua prima visita ufficiale.

PAPA FRANCESCO ATTENTATO

– La sicurezza di Papa Francesco è osservata con estrema attenzione della autorità statunitensi, visto che sarebbero già state individuate concrete minacce nei suoi confronti. Questa affermazione è stata fatta da Michael McCaul, il presidente della commissione Sicurezza interna della Camera dei Rappresentanti. Nel corso di un’intervista TV al canale ABC il rappresentante repubblicano avrebbe rimarcato come

il Papa sia un uomo di grande passione. Apprezza molto il contatto con le persone. Questo provoca un elevato rischio per la sua sicurezza. Stiamo monitorando con grande attenzione le minacce contro il pontefice in occasione della sua visita negli Stati Uniti. Abbiamo interrotto un caso particolare di minaccia nei confronti del Papa.

Il presidente della commissione Sicurezza interna ha spiegato di aver ricevuto informazioni riservate dal Secret Service sulla visita del pontefice, e ha sottolineato la sua preoccupazione per la minaccia di un attacco eseguito da un “lupo solitario”. Le informazioni fornite da Michael McCaul si fermano sostanzialmente a questi due aspetti, ovvero la rilevazione di una minaccia concreta, monitorata dal Secret Service, agenzia federale che ha come primario compito la sicurezza del presidente degli Stati Uniti, e il fatto che i rischi siano attribuiti alle iniziative di singoli individui. Una minaccia aumentata dalla predisposizione di Papa Francesco a cercare un costante contatto con le folle, di solito entusiaste per la sua vicinanza.

LEGGI ANCHE

Papa Francesco: «respingere in mare i migranti è un atto di guerra»

Papa Francesco va dall’ottico per cambiare gli occhiali: «Non voglio spendere tanto»

Sacra Rota, Papa Francesco cambia tutto: “Deciderà il Vescovo”

PAPA FRANCESCO USA

– Il pontefice arriverà negli Stati Uniti martedì 23 settembre, dopo esser stato prima a Cuba. Durante la sua visita si incontrerà con il presidente Barack Obama, con cui ha sviluppato in questi ultimi mesi un’inaspettata concordia sui maggiori dossier di politica internazionale, e terrà un discorso davanti al Congresso unito. Per la prima volta il capo della Chiesa cattolica si rivolgerà al Parlamento degli Stati Uniti, un fatto storico per un Paese dove solo fino a pochi decenni fa John Fiztgerald Kennedy aveva dovuto affermare che non avrebbe mai preso “ordini da Roma” per correre alla presidenza. Dopo esser stato a Washington, il Papa terrà un discorso di fronte all’Assemblea generale dell’Onu, che ha sede a New York. Nella Grande Mela ci sarà anche una processione organizzata al Central Park, mentre l’ultima tappa del viaggio del pontefice sarà a Philadelphia, dove si svolgerà una grande messa all’aperto, anticipata da un atteso discorso sull’immigrazione.