Le quattro app che non possono mancare sul tuo cellulare

di Redazione | 24/08/2015

Wired presenta quattro nuove app sulla carta irrinunciabili, perché di almeno una si può fare a meno.wondr

 GIF FACILI PER TUTTI –

Un vero e proprio strumento del demonio è GiphyCam, un’app super-facile per creare GIF animate dai filmati catturati dagli smartphone. Si possono creare anche sticker animati e immagini-meme da spargere in rete.

CHAT RISERVATE SU TWITTER –

Ancora più interessante per gli utenti di Twitter sembra essere Wondr che permette agli utenti di tenere sessioni di chat anonime con i propri follower sul social network. L’ideale per intavolare discussioni anonime senza lasciarne traccia, potrebbe essere utile in un contesto nel quale le persone sono fin troppo identificabili e per questo «frenate» dall’esprimersi liberamente, anche se da certi esempio non si direbbe.

LEGGI ANCHE: WhatsApp Web per iPhone: come usare WhatsApp sul computer passo dopo passo

L’ORA D’ORO DELLA FOTOGRAFIA –

Un’app per i patiti di fotografia è invece Rizon, l’app calcola il momento migliore della giornata per fotografare il cielo durante la «Golden hour». Di ore dorate ce ne sono due nel corso della giornata, la prima golden hour si estende da circa mezz’ora prima a circa mezz’ora dopo l’alba. La seconda da circa mezz’ora prima a circa mezz’ora dopo il tramonto e durante queste due ore, la luce solare è tale da dare molto più fascino alla scena fotografata. L’app avverte quando è il momento buono e fornisce una serie di filtri adatti all’occasione. Di dubbi utilità appare invece BeepApp, che Wired descrive come un fastioso programmino per giovani prodotto da meno giovani, da scaricare per sentirsi giovani e infastidire i giovani nelle vicinanze con i suoi acutissimi bip-

 

 

TAG: app