Il giallo di Ilaria Boemi: la ragazza di 16 anni morta in spiaggia a Messina

di Redazione | 10/08/2015

ilaria boemi

Ilaria Boemi: questo il nome della ragazza di 16 anni trovata morta la scorsa notte in spiaggia, sul Lungomare del Ringo a Messina. Gli inquirenti stanno interrogando i genitori, sconvolti. Secondo al ricostruzione fornita dal capo della squadra mobile di Messina, Giuseppe Anzalone, i passanti che hanno avvertito gli agenti hanno raccontato di aver visto la giovane passeggiare sulla spiaggia in compagnia con altri due coetanei. Sempre i due ragazzi avrebbero allertato le persone intorno facendo notare che la ragazza stava male per poi scomparire all’arrivo della polizia. «Questo – spiega il capo della squadra mobile – ci insospettisce molto, se la giovane ha avuto un semplice malore non si spiega perché i due si siano allontanati. Non ci sono segni sulle braccia che possano far pensare ad un’overdose, ma potrebbe aver assunto qualche droga o altro per via orale. Stiamo vagliando comunque tutte le ipotesi e stiamo cercando di risalire all’identità di chi era con lei».


LEGGI ANCHE: Svezia, accoltellamento all’Ikea: ci sono due morti

ILARIA BOEMI: NESSUN SEGNO SUL CORPO TROVATO IN SPIAGGIA A MESSINA

– Non ci sono segni di violenza corpo della sedicenne. Solo l’autopsia, disposta nelle prossime ore dalla Procura di Messina, chiarirà ogni dubbio. Ilaria frequentava l’Istituto d’arte Ernesto Basile di Messina. Sul suo profilo Facebook, aveva scritto: «Il buio è più denso ed io non riesco a trovarci un senso». Gli investigatori stanno cercando di capire le abitudini della ragazza e al momento non escludono alcuna pista alcuna pista.