Ismaele, la ragazza per cui è stato ucciso: «Anche se ha ucciso, amerò per sempre Igli»

di Redazione | 24/07/2015

omicidio ismaele

Oggi il Corriere della Sera ospita un’intervista ad Ambra, la studentessa di 19 anni “causa” della morte violenta di Ismaele Lulli, sgozzato perché accusato appunto di aver avuto un ruolo nei tradimenti della ragazza ai danni di Igli, il killer. L’INTERVISTA DI AMBRA Al Corriere Ambra spiega

“Aspetterò Igli per tutta la vita e lo amerò per sempre”[…] “Mi ha telefonato subito per avvisarmi, non riuscivo a crederci, non è una cosa da lui”. […]”Igli non è violento, io lo amo e non l’ho mai tradito. Non lo giustifico, ma non voleva farlo. Mi si darà della pazza perché cerco di comprenderlo ma lo amo. Lo conosco da quattro anni e mezzo, è un ragazzo dolce, non è violento”

Sul tradimento

Ambra spiega di “non aver mai tradito Igli, non avrei potuto, lo amo, è il mio uomo. Io non ero interessata a Ismaele, ma lui ci provava”. “Tanto razzismo, Igli stava per essere linciato” – Ambra adesso sarebbe sotto la protezione dei carabinieri. A Sant’Angelo di Vasto l’aria si è fatta pesante, come la stessa ragazza racconta. “Ho sentito tanto razzismo da parte di tutti il paese. Quando Igli è stato portato in caserma, volevano linciarlo e ho letto che qualcuno avrebbe detto che a “quelli ci pensiamo noi”, intendendo noi stranieri”.