elezioni 2016
|

Sgarbi preso per i capelli da un giornalista

Vittorio Sgarbi è rimasto vittima di un’aggressione poco prima di tenere una lectio magistralis. È accaduto ieri sera, a Napoli, nella Cappella Sansevero, davanti al Cristo Velato, dove il critico d’arte è intervenuto nell’ambito della rassegna MeravigliArti. A raccontarlo oggi è il quotidiano napoletano Il Mattino. Sgarbi sarebbe stato preso per i capelli da un giornalista a quanto pare per un’intervista negata. È stato lui stesso a raccontarlo. Ecco le affermazioni del critico riportate nell’articolo di Nico Falco:

«Siamo arrivati puntuali per la conferenza alle diciannove alla cappella, e ho notato che nel “gruppo di accoglienza” c’era anche questa persona, accanto a una ragazza con la telecamera. Era tale la sua familiarità con gli organizzatori che inizialmente ho pensato che fosse uno di loro. Successivamente, mentre correggevo degli appunti sul discorso che avrei dovuto di lì a poco tenere, e rispondevo ad alcune domande dei presenti, mi sono reso conto che quest’uomo aveva intenzione di farmi una intervista».

LEGGI ANCHE: La pacata reazione di Vittorio Sgarbi all’invasione dei gattini sulla sua pagina Fb

 

A quel punto sarebbe cominciato il battibecco, con Sgarbi che chiedeva di rispondere alle domande a fine intervento e il giornalista che insisteva invece per farle al momento. Ha affermato Sgarbi:

«Onestamente, non ricordo nemmeno se gli ho effettivamente dato del maleducato o se, scherzosamente, gli ho chiesto di non rompere le scatole. Lui mi ha afferrato per i capelli e inizialmente ho pensato che stesse scherzando anche lui, ma poi ha stretto un orecchio e ha cominciato a tirarmelo, me l’ha quasi strappato e mi ha graffiato la guancia. Mi era già capitato di vedere contestazioni, ma un episodio del genere mai. Sono stato, usiamo questa parola che adesso va molto di moda (ride, ndr), seviziato».

Il critico d’arte ha comunque tenuto la sua lectio magistralis. L’aggressore invece si è prontamente allontanato dopo il gesto violento. Secondo Sgarbi, mentre si allontanava, l’uomo lo avrebbe anche minacciato di denuncia. «Mi voleva scuoiare! Non mi era mai capitata una cosa del genere!», ha poi concluso. Nella Cappella Sansevero sono anche intervenuti uomini della Polizia dopo la segnalazione di una rissa.

(Foto: Ansa / Stefano Porta)