Play-off Serie B. PERUGIA-PESCARA 1-2, gli uomini di Oddo eliminano il Perugia in rimonta. Ora il Vicenza

di Marco Esposito | 26/05/2015

PERUGIA-PESCARA DIRETTA PLAY OFF SERIE B –

Il Pescara vince meritatamente la partita al Curi: colpa di un atteggiamento rinunciatario del Perugia di Camplone, probabilmente penalizzato dall’infortunio di Faraoni a pochi istanti dall’inizio della partita. Vengono colpiti, i padroni di casa, nel loro momento migliore, quando il raddoppio e la qualificazione in semifinale erano vicine. Ci pensa Politano a pareggiare e Melchiorri, sempre pericoloso, a prendersi un rigore che realizza Bjarnason. Ora per gli abbruzzesi doppio confronto contro il Vicenza in semifinale.

SEGUI > SPEZIA-AVELLINO DIRETTA

95′- PARTITA FINITA! PESCARA ALLE SEMIFINALI DEI PLAY-OFF, DISPERAZIONE PERUGIA CHE SEMBRAVA AVERE IN PUGNO LA QUALIFICAZIONE DOPO IL VANTAGGIO CON GOLDANIGA. 1-2!

94′- Un minuto di recupero. E proprio allo scoccare, annullato il possibile pareggio di Crescenzi. Che la mette dentro, ma sul tap-in del tiro di un compagno in fuorigioco.

93′– 100 secondi alla fine. Preziosissimo fallo di fondo per il Pescara.

92′- Ammonito Parigini. Recupero frammentato da falli continui.

91′- Cross di Parigini, Falcinelli controlla bene ma non trova spazio per il tiro. Incredibile Pescara. Appena la palla sta per partire dal piede di un perugino verso la porta, compaiono a murarla almeno in tre.

90′- Cinque minuti di recupero. Cinque minuti ancora dividono il Pescara dal doppio confronto con il Vicenza. O il Perugia dai supplementari.

89′- Il Perugia di Camplone ce la mette tutta, ma la manovra è caotica e il Pescara non concede un centimetro.

88′- Salamon, straordinario in marcatura anche dopo una ferita alla testa, non ce la fa più dopo l’ennesimo scontro aereo. Vuole rientrare ma i medici glielo vietano. Al suo posto Zuparic.

86′- Cross di Lanzafame per Fabinho, Fiorillo anticipa il neoentrato. Perugia in forcing, Pescara che difende alla Nereo Rocco.

85′- Pescara ormai tutto dietro la linea della palla, anzi del centrocampo.

83′- Melchiorri ormai è abbandonato in avanti, ma è bravo a tenere alta la sua squadra e a farla un po’ rifiatare.

80′- Lanzafame per Rizzo, Perugia con quattro attaccanti. Intanto il nervosismo è alle stelle, Bjarnason a terra, mani in faccia. I pescaresi vogliono il rosso per il suo marcatore.

79′- E’ proprio Fabinho a compiere un gesto tecnico meraviglioso, tiro all’incrocio che va di pochissimo fuori!

78′- Esce Giacomazzi entra Fabinho. Le tenta tutte Camplone!

75′- Cosa si mangia Falcinelli! Fossati crossa in mezzo all’area piccola, l’attaccante in scivolata manda sul fondo una palla più facile da insaccare.

73′- BJARNASON NON TRADISCE! RIGORE PERFETTO SOTTO LA TRAVERSA. INCUBO PERUGIA! 1-2, RIMONTA COMPIUTA!

72′- RIGORE PER IL PESCARA, FALLO DI FOSSATI SU MELCHIORRI!

70′- Mantovani si fa male in uno scontro di gioco e va a bordo campo a farsi medicare una ferita sul viso. Perugia momentaneamente in 10.

69′- Pescara ancora pericolosissimo. Politano crossa, Koprivec sfiora, Melchiorri a porta vuota non ci arriva per pochi centimetri. Perugia allo sbando.

67′- Azione rocambolesca, tra rimpalli e penetrazioni, Brugman e Bjarnason si trovano occasioni d’oro quanto fortunate sui piedi e non ne approfittano. Incredibile possibilità di completare la rimonta per gli uomini di Oddo.

66′- Fossati si inventa un passaggio filtrante no look dal centrocampo che arriva fino a Falcinelli al limite dell’area del Pescara. Decide di tirare subito, palla troppo debole, blocca Koprivec.

65′- Un furioso Camplone chiama fuori uno dei suoi uomini più pericolosi – ma oggi impegnato in molto lavoro sporco e poco efficace sotto porta -, ovvero Ardemagni, e inserisce il giovane Parigini.

63′- E ora è il Perugia, che si è sentito vicino anche al raddoppio, ad essere nervoso. Rizzo a centrocampo entra male su Brugman, altra ammonizione per i Grifoni. Sull’azione che parte da questo calcio da fermo, Politano prova il tiro da fuori: questa volta Koprivec non ha incertezze.

61′- POLITANO!!!!!! KOPRIVEC NON PERFETTO, DIFENSORI POCO REATTIVI, DIAGONALE CHE PORTA IL PESCARA AL PAREGGIO! 1-1!

60′- Fiorillo fa prendere un infarto ai suoi tifosi: su un imprudente retropassaggio di un compagno salta con dribbling arditi due perugini davanti alla sua porta sguarnita. Ce la fa, con fortuna e audacia. E lancia un compagno, atterrato dal perugino Mantovani. Sesto ammonito della gara, secondo del Perugia.

59′- Esce Memushaj, molto deludente, entra il centrocampista con il vizio del gol (6 in 51 partite tra gli abbruzzesi) Gastòn Brugman.

58′- Fossati calcia basso, punizione deviata dalla barriera in angolo. Su cuo Goldaniga sfiora la doppietta sempre di testa. Ma forse il cross era uscito nella sua parabola.

57′- Calcio di punizione pericolosissimo dal limite per il Perugia. Fossati e Verre sul pallone.

56′- Brutto fallo di Melchiorri su Verre. Il Pescara si innervosisce, giallo per l’attaccante.

54′- Sospetto fuorigioco, anche se millimetrico, sulla punizione umbra dalla destra che ha portato al bel gol del difensore al suo quarto centro stagionale.

51′- GOLDANIGA!!!!!! PERUGIA IN VANTAGGIO, COLPO DI TESTA, NIENTE DA FARE PER FIORILLO!

49′– Il Perugia sembra aver alzato sia il baricentro che il pressing. Camplone deve essersi fatto sentire nell’intervallo.

47′- Le squadre sembrano entrate con maggior furore agonistico. Scontri più duri, azioni più veloci.

46′- Partita ricominciata. Se il risultato rimanesse questo, si andrebbe avanti fino al 120°.

45’+1′- Finisce il primo tempo. Pescara più vivace che sfiora due volte il vantaggio con Melchiorri, Perugia che cresce alla distanza e negli ultimi dieci minuti sembra invertire l’inerzia del match. Grande equilibrio, Oddo sembra soddisfatto del suo Pescara, Camplone non lo è del Perugia.

45′- Un minuto di recupero.

43′- Ora gli umbri sono pericolosi. Fossati-Falcinelli-Verre che sbaglia il cross basso. Ma bellissimo fraseggio in attacco.

41′- Piccolo break dei Grifoni che ora schiaccia il Pescara nella sua metà campo. Ora angolo.

39′- Torreira su Fossati, bruttissimo fallo sulla trequarti del Perugia. Inevitabile il giallo per lui, ma il giocatore umbro potrebbe dover uscire. Sembra davvero molto sofferente.

37′- Verre ingenuo. Vede scappare Politano e accentrarsi poco dopo il centrocampo, non resiste alla tentazione di tirargli la maglia. Giallo per lui. Camplone, peraltro ex giocatore del Pescara, è accigliato e affatto soddisfatto del suo Perugia.

35′- Ancora Melchiorri! Su lancio di Torreira fa una mezza veronica palla al piede, manda fuori tempo mezza difesa dei padroni di casa e poi tenta il tiro. Ancora maledetta la porta di Koprivec per lui, palla sul fondo.

33′- Angolo del Pescara, parte il contropiede del Perugia su errore degli abruzzesi. Falcinelli attacca lo spazio e costringe i biancoblu all’angolo.

31′- Ancora Pescara, Memushaj su punizione dalla destra, bella parabola, Bjarnason prova il colpo di testa ma viene anticipato da un compagno che mette sul fondo.

29′- Pasquato si fa murare da una barriera monstre del Perugia

28′- Memushaj subisce un fallo in posizione invitante per i suoi, Perugia in apprensione.

25′- Salamon troppo duro su Ardemagni, ecco un altro giallo.

22′- Non sembra la giornata di Melchiorri. Invenzione di Bjarnason, sulla sinistra, cross, colpo di testa del pescarese, traversa. Il gioco però era fermo, per un fallo di quest’ultimo sul perugino Mantovani.

20′- Melchiorri prova da lontano, Koprivec blocca senza problemi.

18′- Fossati si dedica più ai compiti di impostazione e finisce per lasciare spazi pericolosi per Torreira e Bjarnason. Per ora se la cava con recuperi affannati, non di rado fallosi.

LEGGI ANCHE: PERUGIA-PESCARA DIRETTA STREAMING

16′- Il Perugia trova finalmente un’azione di attacco fluida, tra Verre e Fossati, che imbeccano Ardemagni, che fa da sponda a Falcinelli. Si libera bene quest’ultimo tira, mura Salamon. Che pochi secondi dopo libera da un pericoloso cross di Crescenzi.

14′- Il Perugia prova a guadagnare metri, Fossati sta prendendo le misure del pericolosissimo Bjarnason. Il giovane perugino non sembra distratto dalla corte del Genoa.

11′- Su angolo in mezzo all’area Bjarnason prova a girare. Bravo Giacomazzi a mettere di nuovo in corner. Il Curi incita i suoi, in difficoltà. Pasquato batte male l’angolo seguente, riparte il Perugia in contropiede. Su cui Zampano fa un fallo di mano e prende il primo giallo della prima partita dei play-off della Serie B 2014/2015.

10′- Pescara che sembra aver preso le redini della partita. Costruisce bene, occupa gli spazi, mette in crisi un Perugia schiacciato nella sua metà campo.

7′- Che occasione per il Pescara! Sebastian Torreira lancia Bjarnason che allarga per Pasquato. Tiro del pescarese, pessima deviazione di Koprivec sui piedi di Melchiorri che a porta vuota da posizione neanche troppo defilata prende il palo esterno.

6′- Ardemagni si libera bene dal limite ma poi il tiro è strozzato e lento. Fiorillo, già promessa della Samp, blocca senza problemi.

4′- Pescara che prova a costruire, Perugia piuttosto rude ma efficace nel contrastarlo. C’è tensione, ma anche molta voglia in entrambe le squadre.

2′- Fossati conquista una punizione e la batte dalla sinistra, Verre fa un buon movimento, Ardemagni prova in tuffo. Palla sul fondo, non si capisce se volesse fare una torre o una conclusione acrobatica.

1′- Subito Bjarnason si porta in avanti e dalla lunga distanza prova il tiro. Troppo prevedibile e rasoterra, blocca bene il portiere sloveno di Capodistria Jan Koprivec, del Perugia.

18.39 – Finalmente si comincia e subito Goldaniga prova a lanciare Ardemagni.

18.36- Piuttosto incomprensibile questo ritardo ai tifosi. Ma è Vanessa Leonardi di Sky a svelare l’arcano. Faraoni si fa male nel riscaldamento, importantissimo nello scacchiere di Camplone, e Fazzi entra in campo. Il suo posto in panchina viene preso da Gianluca Nicco, che era in tribuna. Gli arbitri hanno dovuto modificare la distinta, di qui il ritardo.

18.31- Curioso intoppo. Le squadre sono in campo, sotto la pioggia, la sestina arbitrale è ancora nel tunnel.

18.27- Il Perugia, meglio classificato nella stagione appena conclusa, ha due risultati su tre. Passerebbe anche con il pareggio, ma alla fine dei 120 minuti. La divisione della posta alla fine dei tempi regolamentari, quindi, non assicura il passaggio agli umbri. Si difenderà Camplone, con una delle migliori difese della serie B, gli risponde Oddo con il migliore atacco.

18.15 – Ecco le formazioni ufficiali.

Un campionato altalenante per entrambe, capaci di grandi imprese e lunghe pause. E ora un quarto di finale in cui Camplone mette il miglior Perugia con Ardemagni e Falcinelli a fare da arieti in avanti mentre Massimo Oddo, ex Milan e campione del mondo senza mai entrare in campo, rischia in mezzo al campo il 19enne Di Pascua Torreira, titolare nella partita più importante dove due brevi spezzoni durante il campionato e l’esordio nell’ultima di campionato.