Derby Lazio-Roma, traffico, orari e info: l’Olimpico protetto come San Pietro

di Tommaso Caldarelli | 25/05/2015

derby lazio roma olimpico

Derby Lazio-Roma, l’Olimpico protetto come San Pietro: è operativo il dispositivo antiterrorismo che vedrà la protezione dell’impianto sportivo della capitale, difeso al livello dei luoghi che vengono ritenuti i principali obiettivi terroristici della città; e d’altronde, già da tempo lo Stadio Olimpico è inserito nella lista delle location ad alto rischio. Durante una delle partite più importanti della stagione, poi, l’allerta sarà massima.

DERBY LAZIO-ROMA, L’OLIMPICO PROTETTO COME SAN PIETRO

Scrive il Corriere della Sera nella Cronaca di Roma che la polizia sa già quando dovrà aspettarsi la situazione di massima allerta.

Il momento di massima tensione sarà poco prima del derby, sul lungotevere Maresciallo Diaz: gli ultrà romanisti attestati nei pressi dell’obelisco, nella zona dei chioschi bar, e quelli laziali a poche centinaia di metri, forse in corteo da ponte Milvio alla Curva Nord. In mezzo, a dividere i due gruppi, il cordone di poliziotti e carabinieri.

Sono previsti “lanci di bottiglie e petardi” e altre schermaglie sia fra le tifoserie, sia nei riguardi delle forze dell’ordine. Il tutto al termine di una giornata ricca di cortei e presidi, con la manifestazione della Cgil dalle ore 15 alle 18, che terminerà dunque proprio allo scoccare del fischio di inizio della stracittadina; e altri cinque sit-in di cui tre proprio al centro di Roma.

LEGGI ANCHE: Derby Lazio Roma, tutte le informazioni sul traffico

DERBY LAZIO-ROMA, BONIFICHE E TENSIONE

Per tutto il weekend le forze dell’ordine hanno lavorato per predisporre la sicurezza nei luoghi del derby, scrive ancora il Corriere della Sera.

Le bonifiche sono cominciate già da domenica sera e proseguiranno lunedì fino al primo pomeriggio: nei dintorni dell’Olimpico – dove saranno rimossi i veicoli ancora in sosta, insieme con i cassonetti e i cestini per i rifiuti -, fra piazzale Clodio e ponte Milvio, sul greto del Tevere sotto ponte Duca d’Aosta, fra la Farnesina e piazzale Maresciallo Giardino. E anche dall’altra parte del fiume, a piazza Mancini e nelle vie che portano sulla Flaminia. Come anche sopra Monte Mario

Dieci posti di controllo biglietti per i tifosi impediranno sia entrate non titolate sia l’ingresso allo stadio con oggetti impropri; le forze dell’ordine contano sul fatto che tenere un derby durante un giorno feriale possa scoraggiare qualcuno dei tifosi dal partecipare, e in effetti “sopratutto da parte romanista” ci si aspettano defezioni in polemica con lo spostamento della partita a lunedì come richiesto dal presidente laziale Claudio Lotito. Le prevendite non sono state eccellenti da entrambe le parte e l’Olimpico, a quanto si ritiene, non dovrebbe essere pienissimo.