Derby, Strade chiuse intorno allo Stadio Olimpico, disagi per tutta la città

di Redazione | 24/05/2015

Lazio-Roma

Lunedì, alle 18 allo stadio Olimpico, si gioca il derby Lazio-Roma. In Questura si è svolto un tavolo tecnico e la viabilità intorno allo Stadio Olimpico sarà decisamente modificata. Entro le 15 di lunedì saranno vietate alla circolazione viale Volpi, piazzale della Farnesina, piazza Lauro De Bosis, lungotevere, piazzale e largo Maresciallo Diaz, via Edmondo De Amicis, via del Campeggio, largo Ferraris IV, viale Tommaso Tittoni, viale Boselli, via Mario Toscano, via Salvatore Contarini, lungotevere Maresciallo Cadorna, via Roberto Morra di Lavriano, viale dei Gladiatori, viale delle Olimpiadi, ponte Duca d’Aosta, piazzale Maresciallo Giardino e via Capoprati. «Giocare di lunedì crea qualche problema? – ha commentato il sindaco della Capitale Ignazio Marino – Sì, è vero. La decisione è stata presa dalla Lega, a noi tocca il compito di gestire la città».

DERBY LAZIO-ROMA: LE STRADE CHIUSE – Per tutta la giornata di lunedì, a partire dalle 8, nelle strade prima indicate sarà in vigore il divieto di fermata, con l’attivazione del divieto di sosta (con rimozione), che si estenderà anche a viale della Macchia Farnesina, via dei Robilant, piazzale e viale dello Stadio Olimpico, viale Antonino da San Giuliano e via dei Monti della Farnesina (ma solo per 200 metri da largo Ferraris IV).
Nel pomeriggio vietate alla circolazione anche via dei Monti della Farnesina, viale della Macchia Farnesina, via dei Robilant, l’area attorno allo stadio e viale Antonino di San Giuliano.
Le operazioni di controllo della tifoseria avverranno per i tifosi laziali da piazza Dodi mentre per i tifosi romanisti, da largo De Bosis, Franchetti, Gladiatori e Olimpiadi.

DERBY LAZIO-ROMA: MEZZI PUBBLICI – Sul versante del trasporto pubblico, dalle 16 di lunedì, il servizio delle linee 2, 32, 69, 628 e 910 sarà potenziato. L’area del Foro Italico è raggiunta anche dalle linee 2 (piazzale Flaminio-piazza Mancini), 23 (via Pincherle-piazzale Clodio), 31 (Laurentina/metro B-piazzale Clodio), 32 (piazza Risorgimento-stazione Saxa Rubra della ferrovia Roma Nord), 69 (largo Pugliese-piazzale Clodio), 70 (via Giolitti/Termini-piazzale Clodio), 168 (stazione Tiburtina-largo Maresciallo Diaz), 188 (circolare con capolinea a largo Diaz), 200 (stazione Prima Porta della ferrovia Roma Nord-piazza Mancini), 201 (via Antonio Conti-piazza Mancini), 226 (Grottarossa-piazza Mancini), 280 (stazione Ostiense-piazza Mancini), 301 (Grottarossa-piazza Augusto Imperatore), 446 (circonvallazione Cornelia-piazza Mancini), 628 (via Cesare Baronio-Farnesina), 910 (stazione Termini-piazza Mancini) e 911 (ospedale San Filippo Neri-piazza Mancini).

LEGGI ANCHE: Le foto dei tifosi prima del derby Lazio-Roma

DERBY LAZIO-ROMA, MARINO: “IL DERBY DEI DERBY” – Il sindaco Ignazio Marino ha definito quello di lunedì come il derby dei derby. Al “Corriere dello Sport” ha affermato: «Il derby sarà una partitissima, molto sentita da entrambe le tifoserie, e dopo la finale di coppa Italia di due anni fa, può essere definito il derby dei derby. Il mio auspicio è che sia Lazio che Roma il prossimo anno possano disputare la Champions League e magari arrivare ad una finale tutta romana. Questo è il sogno di migliaia di tifosi ed è anche il mio». «Vorrei – ha aggiunto – che questa partita sia una festa popolare e di sport. Possiamo dimostrare la passione del popolo romano con correttezza. I tifosi diano una lezione di civiltà a quei barbari sostenitori del Feyenoord che sono venuti qui e hanno ferito la Barcaccia. Il mio appello è isolare i violenti, segnalare qualsiasi azione di disturbo».

(In copertina foto FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)