GIRO D’ITALIA 2015|CONTADOR “ASFALTA” FABIO ARU E SI RIPRENDE LA MAGLIA ROSA

di Maghdi Abo Abia | 23/05/2015

incidente bici

GIRO D’ITALIA 2015 DIRETTA QUATTORDICESIMA TAPPA –

17.12 – Il Pistolero ha dettato la sua legge. Alberto Contador con una tappa magistrale riconquista la prima posizione del Giro e sarà lui a dettare i tempi del gruppo nell’ultima settimana fatta di grandi montagne. Fabio Aru ha pagato la sua inesperienza in questo tipo di cronometro. Inevitabile questo risultato per lui. Il Team Sky sorride per la vittoria di Kyrienka ma mastica amaro per il Giro di Richie Porte, la cui sfortuna ricorda il salto di catena di Andy Schleck che nel 2010 perse così la Maglia Gialla. E’ lo sport e fa male. Aru dovrà diventare fenomeno come Contador se vuole lottare per il Giro!

Giro d'Italia 2015 diretta quattordicesima tappa
(LUK BENIES/AFP/Getty Images)

17.11 – Ed ecco la classifica generale. Alberto Contador torna in rosa con un vantaggio di 2 minuti e 28 su Fabio Aru. Ottimo terzo il costaricano Andrey Amador del team Movistar a 3’36”. Rigoberto Uran con un’azione regolare è riuscito ad arrivare al quarto posto con un distacco di 4’14”. Al decimo posto il nuovo uomo classifica del Team Sky, Leopold Konig a 5’35”. Questo Giro lo può perdere solo Alberto Contador.

Giro d'Italia 2015 diretta quattordicesima tappa

 

17.06 – Aspettiamo l’ufficializzazione della classifica generale. Intanto vi diamo quella di tappa. Vince Vasil Kyrienka del Team Sky che sorride pensando alla gara di Richie Porte, ormai ridotto a comparsa in questo giro. Secondo Luis Leon Sanchez dell’Astana a 12 secondi, terzo Alberto Contador della Tinkoff-Saxo a 14 secondi. Ottimo Fabio Felline, ottavo a un minuto e 26 dal bielorusso.

Giro d'Italia 2015 diretta quattordicesima tappa

17.02 – Fabio Aru chiude a 3’01” da Kyrienka. Perde quindi due minuti e 47 da Alberto Contador. Contador torna in Maglia Rosa con un vantaggio di due minuti e 28 secondi sul sardo del team Astana.

17.01 – Aspettiamo solo l’arrivo di Fabio Aru che dirà ciao alla Maglia Rosa dopo un solo giorno. 

16.59 – Mikael Landa arriva a 4 minuti e 14 da Kyrienka e perde così quattro minuti secchi da Alberto Contador! Aspettiamo solo Fabio Aru. Il bielorusso del team Sky vince la quattordicesima tappa, comunque.

16.58 – INCREDIBILE CONTADOR! 14 SECONDI DI RITARDO DA KYRIENKA! Terzo posto provvisorio per lui a due secondi da Sanchez! Era a oltre un minuto dopo il primo intertempo! Cosa ha fatto il Pistolero oggi a Valdobbiadene!

16.57 – Arriva anche Roman Kreuziger ma aspettiamo Alberto Contador!

16.55 – Alberto Contador è a tre chilometri dal traguardo di Valdobbiadene. 

16.52 – Dario Cataldo arriva con un ritardo su Kyrienka di tre minuti e 34 secondi.

16.50 – Fabio Aru passa al terzo intermedio con due minuti e 08 di ritardo da Alberto Contador e 2’59” da Kyrienka. Il sardo fa quello alla sua prima cronometro così lunga. Viste le condizioni, poi…

16.49 – Arriva anche Rigoberto Uran con un ritardo su Kyrienka di due minuti e 45. Il colombiano in salita ha cambiato marcia rispetto al tratto in pianura recuperando su Richie Porte.

16.47 – Passa Landa con 4 minuti e 13 di ritardo su Kyrienka. Intanto Dario Cataldo arriva con 3 minuti e 17 di ritardo dal bielorusso del team Sky.

16.43 – Un’ora, tre minuti e 22 secondi per Alberto Contador che ha recuperato circa 24 secondi su Kyrienka! Contador si gioca la tappa!

16.42 – Quattro minuti di ritardo al terzo intermedio per Kreuziger rispetto a Kyrienka.

16.39 – Un’ora, 21 minuti e 49 secondi. Arriva con questo tempo Giovanni Visconti con un ritardo di 3’57” su Kyrienka.

16.35 – Rigoberto Uran arriva al terzo intermedio con un ritardo di due minuti e 35 su Vasil Kyrienka. Il colombiano in salita ha recuperato qualcosa.

16.33 – 48’23” per Fabio Aru al secondo intermedio. Per la Maglia Rosa dopo 35 chilometri un ritardo di un minuto e 45 secondi da Alberto Contador.

16.27 – Al secondo intertempo Contador ha un minuto e 15 di distanza da Kyrienka.

16.25 – Un minuto e 22 in pianura. Signori c’è il gruppo. Da parte Alberto Contador. Lo diceva Martinelli, direttore sportivo dell’Astana nei giorni scorsi intervistato dalla Rai quando gli ricordarono il giro vinto da Damiano Cunego nel 2004 con lui in macchina ai tempi della Saeco: “eh, ma qui c’è Contador”.

16.24 – Giovanni Visconti arriva al secondo intermedio dietro Richie Porte. E Aru sta perdendo tanto da Alberto Contador che sta tirando come una locomotiva. Ai piedi della salita il sardo è a 1 minuto e 22 dall’uomo della Tinkoff.

16.22 – Un’ora, 19 minuti e 26 secondi per Leopold Konig del Team Sky a circa due minuti da Kyrienka. Il ceco è il nuovo “uomo di punta” della squadra. Porte di fatto salta e chissà, magari lascerà la compagnia.

16.19 – Un’ora 22 minuti e 12 secondi per Richie Porte che arriva 41esimo, a circa 5 minuti di distanza da Vasil Kyrienka. All’ultimo intermedio Uran ha 13 secondi di vantaggio sull’australiano. Intanto Contador ha superato Landa.

16.17 – Alberto Contador sta raggiungendo Mikel Landa, partito tre minuti prima di lui. Eh va il Pistolero…

16.11 – Riassunto dei distacchi dei favoriti dopo 15 chilometri: Contador ha 48 secondi di vantaggio su Aru, 51 secondi su Porte e un minuto e 04 su Rigoberto Uran.

Giro d'Italia 2015 diretta quattordicesima tappa

16.07 – Fabio Aru passa in 23 minuti e 8 secondi. Perde 48 secondi su Alberto Contador che già adesso è Maglia Rosa con 29 secondi di vantaggio sul sardo. Butta male per Aru che sta comunque guadagnando 16 secondi su Rigoberto Uran.

16.05 – Alberto Contador passa al primo intertempo in 22 minuti e 20 secondi. Sedicesima posizione per lui. Uno e 06 di ritardo su Kyrienka. Contador sta guadagnando un minuto e 04 su Uran. E dire che questo tratto per lui non è quello favorevole!

16.04 – Fabio Aru sta spingendo sui pedali. Il sardo è partito da 20 minuti.

16.00 – Roman Kreuziger ha un ritardo al primo intermedio da Kyrienka di due minuti e 15 secondi. Sta viaggiando alla velocità di Rigoberto Uran. Si, è stato il bielorusso ad andare forte.

15.52 – Luis Leon Sanchez (Astana) arriva secondo a 12 secondi da Kyrienka.

15.51 – Rigoberto Uran al primo intermedio ha due minuti e 10 secondi di ritardo da Vassilj Kyrienka che è andato come una folgore.

15.50 – Un altro fermo in bicicletta è Alberto Contador. I corridori sembrano tuttavia infastiditi dal vento laterale.

15.47 – Fabio Aru si muove troppo rispetto a Uran. La differenza tra l’essere specialisti o meno. Il colombiano sembra vada in moto. 

15.45 – Rigoberto Uran sembra un martello. Fermo in sella, gamba rotonda, velocità alta nonostante la pioggia.

15.43 – Richie Porte ha 3’23” di ritardo da Kyrienka. L’australiano non ce la fa più a livello mentale dopo le vicissitudini della prima metà di Giro. Chissà se arriverà a Milano.

15.42 – Parte Fabio Aru, la Maglia Rosa!

15.39 – Parte Alberto Contador nella gioia del pubblico. E Richie Porte con la maglia di campione australiano a cronometro nella prima metà di gara ha 50 secondi di svantaggio dal compagno di squadra Kyrienka.

15.35 – Fabio Felline arriva terzo a un’ora, 19 minuti e 18 secondi!

15.33 – Parte Roman Kreuziger, quarto in classifica a 1’38”. Ricordiamo che i primi partono staccati di tre minuti l’uno dall’altro.

15.31 – Fabio Aru oggi deve difendersi. Il tracciato favorisce Alberto Contador e Richie Porte. Ancora in testa Kyrienka.

15.28 – Piove sul tracciato del Giro. La gara sarà molto complicata.

15.25 – Al momento la classifica della cronometro è guidata da Kyrienka del Team Sky che ha percorso il tracciato in un’ora, 17 minuti e 52 secondi. Al secondo posto c’è Gretsch dell’Ag2R a 23 secondi.

Giro d’Italia 2015, il momento della cronometro è arrivato. Si parte da Treviso per arrivare a Valdobbiadene dopo 59,4 chilometri. Si tratta di una crono molto lunga che potrebbe rivoluzionare la classifica. I primi 30 chilometri del percorso sono pianeggianti con strade dritte interrotte da qualche rotatoria. Arrivati a Conegliano iniziano 29,4 chilometri di strada impegnativa con un Gran Premio della Montagna del 7 per cento a tre chilometri da Conegliano. I continui saliscendi e i passaggi tra le colline.

Giro d'Italia 2015 diretta quattordicesima tappa
(LUK BENIES/AFP/Getty Images)

LEGGI ANCHE: GIRO D’ITALIA 2015|TREDICESIMA TAPPA MONTECCHIO-JESOLO|FABIO ARU IN MAGLIA ROSA

 

GIRO D’ITALIA 2015, FABIO ARU IN MAGLIA ROSA –

La tappa potrebbe essere decisa dagli ultimi chilometri. I tremila metri finali prevedono una discesa che s’interrompe a 400 metri dall’arrivo. 100 metri prima c’è una curva a destra che lancia nell’ultimo rettilineo finale con una pendenza del 5,5 per cento. Ricordiamo che in rosa c’è Fabio Aru con Alberto Contador a 19 secondi. Lo spagnolo è rimasto coinvolto in una caduta a 3 chilometri e 200 metri dall’arrivo e solo la prontezza di Matteo Tosatto gli ha permesso di non perdere troppo tempo dal capitano dell’Astana. Il favorito? Richie Porte, piombato a oltre 5 minuti dopo essere rimasto coinvolto anche lui nella caduta. (Photocredit copertina LUK BENIES/AFP/Getty Images)