Nasty, la stella “brutta” fotografata dalla Nasa

di Redazione | 22/05/2015

nasty

Si chiama “Nasty 1” e non è come le altre stelle. Più grande del sole e più vecchio della stessa umanità, questo insolito corpo celeste si trova a circa tremila anni luce dalla Terra. Sebbene sia innegabile una certa somiglianza con le altre stelle di Wolf-Rayet, riconoscibili dal nucleo di elio, lasciato scoperto dell’espulsione del guscio di idrogeno che la avvolge, è la prima volta che un disco di accrescimento come quello di Nasty viene avvistato nella Via Lattea.

Gli astronomi sono convinti che questo disco sia il risultato di un evento estremamente raro in cui due Wolf-Rayet dello stesso sistema solare vengono dirottate su una stella più piccola. «Siamo entusiasti di aver osservato questa struttura discoidale, perchè può rappresentare la prova che una stella Wolf-Rayet abbia formato un’interazione binaria», ha scritto in un comunicato il capo del team di studio Jon Mauerhan della UC Berkeley. «Esistono solo pochi casi in tutta la galassia di questo processo che di solito dura solo un centinaio di migliaia di anni e rimane visibile per meno di diecimila anni».

nasty
Credits: NASA/Hubble