L’inchiesta di Announo sugli allevamenti intensivi

di Maghdi Abo Abia | 21/05/2015

L'inchiesta di Announo sugli allevamenti intensivi

#nocarne o #buonacarne. Questi i due hashtag della puntata di Announo che ha proposto un’inchiesta che ha cercato di fare luce sulla realtà degli allevamenti intensivi di maiali. Le telecamere della trasmissione di La7 hanno seguito gli attivisti contro il maltrattamento degli animali in un aserie di blitz notturni che hanno mostrato come gli animali nascano, vengano messi all’ingrasso e muoiano in condizioni pessime dentro a gabbie minuscole e sovraffollate. Malattie, sporcizia, insetti e topi. I maiali sono costretti a stare in piedi per il poco spazio e spesso devono mangiare nelle proprie feci. Ecco come funziona l’industria alla base di tante eccellenze alimentari del made in Italy.

LEGGI ANCHE: Announo: l’inchiesta shock sugli allevamenti intensivi – VIDEO