Formigoni e il video dello “sbrocco” in aeroporto: «Ho usato termini da maschio»

di Valentina Spotti | 21/05/2015

formigoni video aeroporto

Sulla sua “scenata” al terminal dell’aeroporto di Fiumicino, Roberto Formigoni tiene a precisare: Gli italiani mi danno ragione. Incredibile quanti siano i cittadini che hanno subito soprusi che mi telefonano per dirmi “bravo, finalmente qualcuno ha detto ad Alitalia quello che si merita”». All’indomani del video diventato virale nel giro di poche ore, che immortalava l’ex governatore della Lombardia mentre dava in escandescenze al telefono con un responsabile dello scalo romano per aver perso l’aereo, Formigoni spiega cosa è successo a Nino Luca del Corriere della Sera:

«Alle 21.25 — racconta Formigoni — mi sono presentato al gate indicato sulla carta
di imbarco, ma gli addetti mi hanno spiegato che era stato cambiato, mandando me e altre quattro persone che dovevano imbarcarsi sullo stesso volo da tutt’altra parte». All’altro gate stavano imbarcando il Roma-Milano precedente, che riportava circa mezz’ora di ritardo: «Davanti a me c’era un gruppo di 10 persone con donne e bambini. Ho aspettato che imbarcassero tutti, poi ho chiesto di essere imbarcato, ma quel volo ormai era completo. A quel punto mi hanno mandato a un altro gate, ma nel frattempo si sono fatte le 21.57 e ho perso il volo. Ho subito un sopruso. Chiederò i danni: il rimborso del taxi (due viaggi) e le spese di una notte in albergo».

 

LEGGI ANCHE: Silvio Berlusconi su Instagram: con tante foto di Francesca Pascale

 

«HO USATO PAROLE DA MASCHIO» –

E, dopo aver bollato Alitalia-Etihad come una «compagnia di disonesti, incapaci e incompetenti», Formigoni “giustifica” il suo colorito exploit come una dimostrazione di virilità italica:

«Ripeterei quei termini? Assolutamente sì, ho utilizzato le parole che userebbe qualsiasi italiano maschio che nei momenti di rabbia perde la pazienza. Quando uno s’in…za, s’in…za! Sissì, sissì. Tutti coloro che mi scrivono me lo confermano. Colpa di Alitalia inefficiente e incapace».

LA REPLICA DI ALITALIA –

Dal canto suo Alitalia – sottolinea Luca sull’edizione del Corsera in edicola oggi – ha risposto con un comunicato il cui senso è: se Formigoni ha perso l’aereo perché era in ritardo sono problemi suoi:

Alitalia ha risposto serafica con un comunicato: «No, non si è presentato nei tempi previsti come sono tenuti a fare tutti i passeggeri, senza eccezioni».

(Photocredit copertina: Facebook)