Al Bano e Romina
|

“Signore e Signori Al Bano e Romina Power”: di nuovo insieme all’Arena di Verona

Signore e Signori Al Bano e Romina Power”. Un annuncio così non si sentiva dal lontano 4 luglio 1994, quando i due tennero l’ultimo concerto italiano a San Siro davanti a 40.000 persone, almeno secondo Al Bano. Ebbene, gli ex coniugi Carrisi, dopo più di vent’anni tornano a cantare insieme il 29 maggio, nella suggestiva cornice dell’Arena di Verona, seguiti dalle telecamere di Rai1. «Non sapevo fosse in diretta – commenta Romina con la serietà di chi scherza sapendo di dire il vero – lo avessi saputo forse non avrei accettato».

Al Bano e Romina

50 ANNI DI CARRIERA – Albano e Romina (“Power”, come insiste a specificare lei) hanno presentato il concerto mercoledì mattina, davanti alla stampa, invitata sulla terrazza del Cavalieri Hilton di Roma. Da buon padrone di casa il cantautore pugliese ha rinfrescato gli ospiti con un assaggio dei vini della sua azienda, cogliendo l’occasione anche per spegnere 72 candeline. «Sono felice ed emozionato all’idea di festeggiare i cinquant’anni di carriera sul magico palcoscenico dell’Arena di Verona – dice – e, sopratutto, di condividere le emozioni davanti e con il nostro amato e fedele pubblico». Pubblico che continua sempre a seguirli con passione, «mi meraviglio molto del fatto che la gente voglia ancora vederci – confessa la Power – con tutti i cantanti che ci sono!». Ma i fan li desiderano, e i due si offrono. «Mio padre voleva che utilizzassi le braccia per l’agricoltura – ricorda Al Bano – ma io avevo altri piani, il pianoforte mi aspettava».

Al Bano e Romina

IL CONCERTO – Al Bano e Romina si esibiranno venerdì 29 maggio all’Arena di Verona con 30 pezzi in scaletta. Quali? «Io canterò “In ginocchio da te” – scherza Carrisi guardando Romina – e lei risponderà con “Non son degno di te”». Tra i due l’atmosfera è ancora un po’ tesa, e si sente, sebbene Al Bano abbia più volte tentato di rassicurare tutti: «Siamo sereni» dice, chiamando a rapporto anche sua figlia Romina che rincara: «è bello vederli di nuovo insieme in armonia, gioia e felicità». A Verona la coppia riproporrà molti dei più grandi successi come: Acqua di Mare, Libertà, Ci Sarà, Dialogo, Che Angelo Sei, Sharazan, Felicità, È La Mia Vita, Nostalgia Canaglia, Amanda è Libera, e un brano inedito ancora senza titolo. Tra gli ospiti previsti I Ricchi e Poveri, Kabir Bedi, Massimo Lopez, Tullio Solenghi, Umberto Tozzi, Michele Placido e sopratutto Pippo Baudo. Al Bano sembra in forma smagliante e la compagnia di Romina lo rende più frizzante «Con lei mi rilasso – dice – perché canto un tono e mezzo, ma anche due toni più basso del solito» riferendosi alla voce bassa dell’ex moglie.

SAN REMO – Al Bano avrebbe dovuto presentare la data veronese in occasione del Festival di San Remo, ma qualcosa andò storto. «Pignatelli mi aveva dato un vestito – rivela Carrisi – ma man mano che scendevo le scale sentivo che anche i pantaloni stavano scendendo. Il cavallo andava sempre più in basso e mi sono dovuto inventare mille trucchi per tenerli su. Inoltre il papillon stringeva moltissimo». «Tutto vero – conferma Antonio Azzalini – infatti avrebbe dovuto annunciare l’Arena, ma si è dimenticato».

Al Bano e Romina

PERCHÈ – I più maligni identificano come causa principale della reunion il fattore economico. A questi Al Bano risponde: «Io non lavoro solo per me, lavoro anche perché c’è una famiglia, perché c’è lo Stato che chiede di pagare le tasse. Giuste, ma le chiede. E poi perché mi va di lavorare insieme». Finalmente, a fatica, lo ha detto.

Al Bano e Romina

VERONA – Sarà una grande serata quella di Verona, se i due riusciranno a sopportarsi per altri 9 giorni. D’altronde la conferenza stampa era iniziata con uno scambio di battute fuori programma: «Non ho preparato nessun discorso» dice timidamente Romina «E menomale!» tuona l’ex marito.

Al Bano e Romina