Fedez, Gasparri e il girotondo delle querele: «Mi ha dato del maiale, voglio 500mila euro»

di Redazione | 20/05/2015

gasparri fedez querela

Maurizio Gasparri torna a soffiare sul fuoco e riaccende la polemica con Fedez: intervistato dai microfoni de La Zanzara, il vicepresidente del Senato interviene a gamba testa nel girotondo di querele che vedono protagonista il rapper milanese dopo l’ormai famosa querelle a mezzo Twitter sugli scontri del primo maggio a Milano durante il corteo dei No Expo. Gasparri però torna su una vecchia questione: il suo “scontro social” di qualche mese fa con Fedez, esploso per via di un tweet che il senatore aveva scritto a una ragazzina, schernendola e dicendole di mettersi a dieta.

gasparri fedez querela
Fedez, 25 anni – Foto: ANSA/ CLAUDIO PERI

GASPARRI QUERELA FEDEZ: «MI HA DATO DEL MAIALE» –

Perché se da una parte Fedez ha querelato Maurizio Gasparri per avergli dato del «coso tatuato» e del «coniglio» e, dopo i fatti di qualche settimana fa, anche dello «aizzatore di violenza», Gasparri dice ai microfoni de La Zanzara di avere già pronta la contro-querela:

Ho preso il computer e ho digitato ‘Fedez Gasparri’ e ho trovato una cosa che non avevo visto: un video di Repubblica in cui Fedez mi definisce un maiale. Il mio avvocato ha inoltrato un atto in cui chiediamo a Fedez cinquecentomila euro. Perché se un ‘coniglio’ fa centomila, un ‘maiale’ ne fa cinquecentomila. Il mio avvocato gli ha dato cinque giorni di tempo per rispondere a questa nostra istanza. Poi andremo in tribunale, faremo quello che c’è da fare. Potremo anche dare tutto in beneficenza. O anche metterci d’accordo: lui me ne chiede cento, io cinquecento, possiamo fare quattrocento.

LEGGI ANCHE: Fedez su Gasparri dopo le polemiche su Twitter: «Non faccio la lotta con i maiali»

 

«MEZZO MILIONE È POCO, MA IL MIO AVVOCATO È GENEROSO» –

Gasparri tiene a precisare di non aver mai visto quel video in cui Fedez gli dava del maiale, ma di essere intervenuto dopo la querela ricevuta dall’avvocato del cantante in quanto le sue parole sarebbero «lesive della reputazione» del senatore. «Poi potremmo valutare di dare tutto in beneficenza – dice – Ma dovranno pagare. Tanto». E chiosa:

I suoi follower, poi, mi hanno riservato minacce e offese gravissime. Cinquecentomila direi che è una cifra generosa. Io inizialmente avevo valutato un milione di euro. Ma il mio avvocato è stato generoso con Fedez. Lo volevo cambiare infatti. Ma poi l’ho tenuto perché è un amico.

(Photocredit copertina: ANSA/ANGELO CARCONI e ANSA/ CLAUDIO PERI)