|

Mutlu Kaya: la ragazza che in Turchia voleva solo cantare e ora lotta tra la vita e la morte

Si chiama Mutlu Kaya, ha 19 anni ed è in fin di vita perché colpita alla testa da un proiettile dopo la sua partecipazione al talent show in Turchia Sesi Çok Güzel. Mutlu è stata aggredita domenica notte mentre si trovava in casa. Qualcuno ha sparato dall’esterno, nel retro del suo giardino, colpendola alla testa. Secondo quanto emerso, si sarebbe trattato di un atto punitivo per la sua decisione di cantare al talent, nonostante l’obiezione di parte della famiglia. La ragazza, secondo il giornale Posta, ad aprile era stata minacciata di morte dal clan del padre, dopo che aveva manifestato l’intenzione di andare ad Istanbul per partecipare alla fasi conclusive dello show. La polizia turca ha fermato oggi tre persone per l’aggressione ricevuta dalla ragazza domenica notte nella provincia sudorientale di Diyarbakir. Tra loro – riferisce l’agenzia Anadolu – c’è anche l’ex fidanzato della ragazza, che si è dichiarato innocente: «Ero contrario alla sua partecipazione alla gara ma non le ho sparato. Io l’amo».

LEGGI ANCHE: Due vignettisti condannati per aver offeso Erdogan

guarda la sua esibizione:

MUTLU KAYA: LA CANTANTE SIBEL CAN: «MIA MAGNIFICA CHE TI HANNO FATTO?»

– La sua mentore, Sibel Can, una delle cantanti folk più apprezzate in Turchia, le ha rivolto un pensiero dal suo account Instagram: «Mia magnifica Mutlu, cosa ti hanno fatto? Sono molto triste per te. Ti auguro di riprenderti presto».
«Voglio solo che mia figlia stia bene e non chiedo altro», ha detto il padre della ragazza, Mehmet Kaya, fuori dall’ospedale. «Mi auguro che Sibel Can ci aiuti, per Mutlu è come una madre». In un paese irrigidito dalla guida di ispirazione islamica del presidente Erdogan il caso di Mutlu farà discutere.

Mutlu Kaya