15 fatti sull’amore

di Redazione | 19/05/2015

fatti sull'amore

Fatti sull’amore

, croce e delizia della nostra vita. Le cose da sapere per il primo appuntamento così come per una vita serena e felice di coppia non finiscono mai. Eccone un breve elenco, con 15 fatti sull’amore per cercare di avere relazioni più felici.

    • L’apertura è attraente. Chi si comporta in modo troppo chiuso al primo appuntamento si pregiudica diverse chance. Secondo uno studio del ricercatore Arthur Aron condividere fatti intimi nei primi appuntamenti rafforza le possibilità di trasformare il legame in una relazione stabile.
    • Più fiducia attraverso l’antipatia. Secondo la psicologa americana Jennifer K. Bosson non bisogna aver paura di parlare al primo appuntamento di cose che non ci piacciono. Al contrario, condividere sentimenti di ostilità avvicina la coppia.
    • Sfiorarsi per avvicinarsi. Lo psicologo francese Nicolas Guéguen consiglia di sfiorare gentilmente il corpo del proprio potenziale partner quando le o gli si rivolgono complimenti. La maggiore vicinanza fisica aiuta a rendere più attraente.
    • La forza delle canzoni romantiche. Le canzoni romantiche sono fondamentali per aumentare il proprio fascino sulle donne. Lo psicologo francese Nicolas Guéguen ha rilevato in uno studio come il 52% delle donne che ha ascoltato una canzone romantica concede il proprio numero telefonico, contro il 28% che invece ha sentito un pezzo neutrale.
    • Per le donne conta il viso. I ricercatori dell’università della Pennsylvania hanno rilevato come il viso di un uomo sia decisivo per le donne, non solo per trovarli attrattivi sessualmente, ma anche simpatici.

LEGGI ANCHE

I 15 errori che fai durante una storia d’amore

I 9 segnali che il tuo lavoro sta rovinando la tua storia d’amore

Le 7 “pazzie” per amore che tutti hanno fatto una volta nella vita

  • Digiuno attraente. Secondo uno studio di Swami e Martin Tovée al primo appuntamento gli uomini trovano più attraenti le donne che non ordinano nulla, e sono più affamate invece che soddisfate per aver mangiato in abbondanza.
  • Bere rende belli. L’università di Bristol ha concluso come il consumo di alcol aiuti il sex appeal. In uno studio condotto su 84 studenti i più apprezzati erano coloro che avevano bevuto.
  • I brividi aiutano. Psicologhe americano hanno evidenziato come i brividi aiutino gli uomini a conquistare più facilmente le donne. Un giro sulle montagne russe è più efficace di una cena romantica.
  • Fare i piatti assieme. Uno studio dell’università dell’Ontario occidentale ha certificato come le coppie che svolgano insieme i lavori domestici siano più felici e più soddisfatte rispetto alla media.
  • Flirtare rende maschili. Negli uomini flirtare aumenta il tasso di testosterone presente nel nostro organismo, così da renderci più felici, come attestato da uno studio dell’università di Chicago.
  • Flirtare rende felici. Flirtare aiuta anche la nostra felicità, perchè attiva una parte del nostro cervello che diffonde sensazioni positive. Questo è stato rilevato da un ricerca dell’University College di Londra. Vale però questa sensazione di felicità solo se troviamo attraente l’altra persona.
  • Aspettare il sesso aiuta. Un’università dello Utah ha attestato come le coppie che abbiano avuto il primo rapporto sessuale dopo il matrimonio siano più stabili. Oltre a ciò, erano più soddisfatte della loro vita sessuale.
  • 237 ragioni per far sesso. Uno studio dell’università del Texas ha rilevato 237 buone ragioni per fare sesso in un test fatto su 400 persone.
  • Verità nelle foto. Uno studio effettuato su 700 americani ha rilevato come le foto di coppia siano un buon indicatore della stabilità di un rapporto matrimoniale. Il giudizio si basa sull’intensità del sorriso espresso nell’immagine. Chi appariva più introverso nella foto era maggiormente inclinato a divorziare, con circa il triplo delle probabilità rispetto a chi invece appariva felice.
  • Le serate di coppia aiutano. Chi incontra regolarmente altre coppie conduce una relazione più stabile serena, vista la possibilità di intensificare la propria sfera affettiva aggiungendo elementi di condivisione. Questa tesi è affermata dal ricercatore Richard Slatcher dell’università Wayne State.

Photocredit: Andrew Wong/Getty Images