Così Mattarella si è tagliato lo stipendio

di Redazione | 18/05/2015

mattarella stipendio

Sergio Mattarella dà ancora lezione di sobrietà. Il presidente della Repubblica si è infatti tagliato lo stipendio: ha ridotto la sua indennità di un importo pari alla pensione che riceve come professore universitario. Scrive Alberto Custodero su Repubblica:

Sergio Mattarella ha esteso a tutto il personale del Quirinale la legge del governo Letta che sanciva il divieto di cumulo tra stipendio e pensioni della pubblica amministrazione. Era una norma non direttamente vincolante nei confronti degli organi costituzionali come il Quirinale. Il provvedimento di Mattarella arriva a dieci giorni dallo stop, deciso da Camera e Senato, ai vitalizi e alla pensione per i parlamentari condannati in via definitiva; una decisione quest’ultima che nulla ha a che vedere con la decisione di Mattarella ma che si inserisce nelle azioni di disciplinare diversamente i costi della politica.

 

LEGGI ANCHE: «I corruttori sono i peggiori peccatori»: Mattarella a Torino cita Papa Francesco

 

STIPENDIO MATTARELLA, NOVITÀ –

Giorgio Napolitano, predecessore di Mattarella al Colle, anch’egli favorevole al divieto dei cumuli contributivi, aveva preferito fermarsi attendendo la fine del mandato. Il capo dello Stato ha recepito la norma il 27 febbraio scorso. E con lo stesso provvedimento ha esteso al Quirinale anche il decreto Irpef dell’aprile 2014 che prevede un tetto massimo ai compensi dei dirigenti pubblici, 240mila euro lordi l’anno. Dal divieto di cumulo tra stipendio e pensioni, e limite ai compensi, derivererà dunque, un sensibile risparmio di risorse pubbliche.

STIPENDIO MATTARELLA, FRECCIATE A GRASSO –

Intanto, è sorta una polemica per il reddito di Pietro Grasso. A sollevare il caso sono stati i quotidiani Libero e Il Giornale, che sottolineano (rilanciando quanto detto dal senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri) come la seconda carica dello Stato abbia guadagnato negli scorsi anni più del presidente della Repubblica. Nella dichiarazione dei redditi del 2014, relativa al 2013, Grasso ha dichiarato ben 316mila euro, 76mila in più del tetto di 240mila stabilito oggi dal capo dello Stato.

(Foto: Ansa / Alessandro Di Marco)