|

Ignazio Marino contro i giornali, il sindaco scontenta tutti

Ignazio Marino contro i giornalisti, il sindaco di Roma Capitale scontenta veramente tutti: brutto lo scivolone di ieri, con il primo cittadino che aveva risposto sprezzante a chi gli faceva notare che i giornali avevano riportato la polemica fra lui e il prefetto Franco Gabrielli, riguardo chi avrebbe dovuto concretamente guidare la cabina di regia per il Giubileo 2015: “Non leggo i giornali, li usiamo a casa per incartare le uova e il pesce“, ha detto il sindaco.

IGNAZIO MARINO CONTRO I GIORNALI, LE CRITICHE

Scontento e critiche unanime sugli organi di stampa.

Dice il sindaco Ignazio Marino: “Non leggoi giornali ma li usiamo a casa per incartare le uova”. Battuta antica quanto largamente abusata tutte le volte in cui dai giornali si apprende qualcosa di sgradevole che si vorrebbe derubricare, non potendola smentire. Strana sortita per un sindaco che pur non ha un rapporto idilliaco con la stampa. Di sicuro le parole di Marino sembrano un modo per costruirsi una realtà virtuale, politica o amministrativa che sia, nella quale egli si possa crogiolare con i desideri anziché confrontarsi con i fatti. Di sicuro, se dovessimo utilizzare i giornali in modo mariniano e quindi improprio, rischieremmo di doverci avvolgere i troppi annunci rimasti lettera morta che arrivano quotidianamente dal Campidoglio. E che i cronisti hanno il sacrosanto dovere di verificare.

Pungente e aggressivo l’editoriale non firmato del Messaggero sulla Cronaca di Roma; ancora più diretta la prima pagina del Tempo, con il sindaco con un cartoccio di pesci.

ignazio marino giornali pesce

 

“Ieri con la storia del pesce e delle uova ha combinato una frittata allorché gli è stato chiesto un commento alle voci sull’arrivo di un commissario per il Giubileo al posto suo. Il nostro non ha gradito. Si è incartato facendo lo spiritoso. Quando toglierà il disturbo”, dice il direttore del Tempo Gian Marco Chiocci, “rideremo noi, insieme a tutti quelli che maledicono il giorno in cui l’hanno votato”.

LEGGI ANCHE: Pd Roma, la rivoluzione di Matteo Orfini

IGNAZIO MARINO CONTRO I GIORNALI, LE POLEMICHE

Anche il presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio ieri è intervenuto sulla vicenda, alludendo alla difficile situazione occupazionale dei giornalisti.

Più che una battuta l’uscita del sindaco Marino sui giornalisti è uno scivolone considerate le migliaia di operatori dell’informazione che, complice la crisi, hanno perso o rischiano di perdere il lavoro

Anche dalla maggioranza c’è chi coglie l’occasione per criticare le parole del sindaco.

Così Gianluca Peciola, capogruppo in Campidoglio di Sel, dopo la vicenda della lettera inviata a Nichi Vendola su una ipotetica sfiducia alla giunta.